Don't Look Up, Adam McKey ammette: 'Scioccati dalle critiche'

Don't Look Up, Adam McKey ammette: 'Scioccati dalle critiche'
di

Nonostante sia stato indubbiamente uno degli eventi cinematografici della fine della seconda metà dello scorso anno, Don't Look Up non ha visualizzazioni e gradimento andare di pari passo: mentre il contatore di Netflix segnava numeri importanti, infatti, critica e pubblico massacravano il film con Leonardo DiCaprio.

Pochi giorni dopo le parole di Ron Perlman sulle critiche a Don't Look Up, dunque, è proprio Adam McKey a dire la sua sullo scarso gradimento riscontrato dal film comico-catastrofico in cui una cometa rischia di annientare ogni forma di vita sul nostro pianeta.

"Penso che tutti noi siamo rimasti piuttosto scioccati. Le recensioni erano un 50 e 50, il che va bene, tutti ci siamo passati. Ma ciò che mi ha scioccata è stata l'intensità della rabbia di alcune critiche. Avevamo fatto degli screen test e non avevamo mai riscontrato reazioni simili. In genere gli spettatori ridevano. Quindi, quando sono uscite quelle recensioni... Non è per dire che siano sbagliate. Quando il film è uscito con Netflix sono rimasto ugualmente scioccato dall'intensità delle reazioni positive. Non avevo mai visto nulla del genere. Gente che piangeva, che rideva. Poi abbiamo realizzato: 'Siamo nel 2022, era ovvio che queste sarebbero state le reazioni'" ha spiegato il regista di Vice.

Cosa ne pensate? Fate parte dei detrattori o di coloro che hanno apprezzato il film con Jennifer Lawrence e Meryl Streep? Fatecelo sapere nei commenti! Vediamo, intanto, quali sono le prospettive di Don't Look Up per gli Oscar.

Quanto è interessante?
3