INFORMAZIONI FILM
di

La carriera dell’attore è stata lanciata nel 1985 con il quarto capitolo della saga cinematografica sul pugile italoamericano, pellicola diretta e sceneggiata da Sylvester Stallone. In una recente intervista Dolph Lundgren si è soffermato su un particolare momento del lungometraggio che ancora oggi è in grado di strappargli una forte emozione.

La sequenza in questione citata dall’attore è quella che precede il fatidico scontro tra Ivan Drago ed Apollo Creed (Carl Weathers):

Ricordo quando abbiamo girato il combattimento con Apollo Creed. Era all’MGM Grand a Las Vegas. Mi hanno portato in questo ascensore che stava per salire, era parte del palcoscenico… Quando sono salito con l’ascensore ero sconvolto. Quello è stato l’unico momento in Rocky IV dove vedi Dolph Lundgren, all’età di ventisette anni, perché cade la maschera di Drago e mi ritrovo a chiedermi ‘Che diavolo è successo?’. È stato un bel momento. Divento sempre un po’ emozionato quando vedo quella scena perché ritrovo quel ragazzino”.

È pur vero che il debutto sul grande schermo per Dolph Lundgren arrivò quell’anno pochi mesi prima con un’altra importante produzione, quella di 007. In Bersaglio mobile, infatti, l’attore ebbe il suo battesimo davanti alla macchina da presa ma è solamente con il quarto capitolo sullo Stallone italiano che Lundgren riuscì a bucare lo schermo interpretando lo sfidante russo di Rocky Balboa, un ruolo ben più ampio rispetto a quello impersonato nel film con protagonista Roger Moore nei panni dell’agente 007.

Nel novembre dello scorso anno Sylvester Stallone, durante la promozione di Creed II che ha visto nuovamente come protagonista Michael B. Jordan, ha ricordato qual è stata la motivazione che lo indusse ad affidare a Lundgren la parte di Drago. Il tutto, infatti, partì dopo che Stallone ebbe modo di vedere alcune foto della giovane promessa, scatti che sembravano mostrare le potenzialità di uno sportivo perfetto, senza punti deboli, l’esatto opposto di quel che invece rappresentava il personaggio di Rocky Balboa.

Troverete nella parte superiore della notizia il video che ripercorre il momento citato da Lundgren.

Quanto è interessante?
1