Il docufilm sul concerto di De Andrè con la PFM è primo al botteghino

Il docufilm sul concerto di De Andrè con la PFM è primo al botteghino
di

Ricorrono oggi gli ottant'anni dalla nascita di Fabrizio De Andrè ed è al cinema, per soli tre giorni (fino a mercoledì 19), il docufilm Fabrizio De Andrè e PFM - Il concerto ritrovato, storica testimonianza di un live del 1979. Nella giornata di lunedì 17 il film si è piazzato al primo posto del box-office italiano, incassando oltre 270.000 euro.

Diretto da Walter Veltroni (già autore di Quando c'era Berlinguer, e di cui potete leggere anche la nostra recensione di I bambini sanno), il documentario ha portato circa venticinquemila spettatori nelle 370 sale italiane in cui è proiettato, superando gli incassi del nuovo film di Gabriele Muccino, Gli anni più belli, e del recente vincitore dell'Oscar Parasite.

Fabrizio De André e PFM - Il concerto ritrovato racconta lo storico "Concerto per la città", tenutosi a Genova, la città natale del cantautore, il 3 gennaio 1979. Il filmato, all'epoca autorizzato ma poi ritenuto scomparso, è stato custodito per più di quarant'anni dal regista Piero Frattari, ed è stato recuperato e restaurato grazie anche al supporto di Franz Di Cioccio della PFM. Le immagini hanno un eccezionale valore storico, essendo le uniche testimonianze disponibili della tournée di Fabrizio De Andrè insieme alla Premiata Forneria Marconi. Faber, infatti, non ha mai amato esibirsi dal vivo, né tanto meno essere ripreso, e lo stesso sodalizio con la PFM appariva rischioso, una fusione tra due mondi lontani e forse inconciliabili.

Fabrizio De André e PFM - Il concerto ritrovato è distribuito al cinema da Nexo Digital, in collaborazione con i media partner Radio DEEJAY, MYmovies.it, Rockol.it e Onstage.

FONTE: ANSA
Quanto è interessante?
4