Doctor Strange 2, Sam Raimi: "Ecco perché volevo assolutamente Danny Elfman alle musiche"

Doctor Strange 2, Sam Raimi: 'Ecco perché volevo assolutamente Danny Elfman alle musiche'
di

Sam Raimi e Danny Elfman sono collaboratori di vecchia data. I due hanno unito le forze per la prima volta nel lontano 1990 per la colonna sonora di Darkman, poi in L'armata delle tenebre, tornando insieme per i primi due film della trilogia di Spider-Man. In una intervista, Raimi ha spiegato perché ha voluto richiamare Elfman al suo servizio.

Come noto, Danny Elfman ha composto le musiche di Doctor Strange nel Multiverso della Follia, una scelta da ricondurre direttamente a Sam Raimi, che ha voluto di nuovo con sé il suo compositore più fedele. Elfman è andato a rimpiazzare quindi Michael Giacchino, autore delle musiche del primo film dedicato allo Stregone Supremo diretto da Scott Derrickson.

"Ho adorato le musiche di Michael Giacchino per Doctor Strange e mi dispiace che non abbiamo avuto la possibilità di lavorare insieme, ma ho bisogno di Danny Elfman al mio fianco. È come un mio fratello scomparso da tempo ed è davvero un narratore. Mi aiuta a raccontare la storia con la sua musica, è stato meraviglioso. Ha amato il tema di Doctor Strange e lo ha incorporato nella sua colonna sonora, il che è stato molto divertente per me perché [a sua volta] quel compositore [Giacchino] ha incorporato alcuni pezzi di Danny in No Way Home".

Se i due si ammirano e stimano a vicenda, questo non significa non ci siano mai stati screzi; Raimi e Elfman ebbero un litigio piuttosto spiacevole subito dopo Spider-Man 2, fatto che portò Raimi ha ingaggiare Christopher Young per le musiche di Spider-Man 3. Elfman tornò a collaborare con il regista nel 2013 per le musiche de Il grande e potente Oz, che ad oggi rimaneva l'ultima pellicola uscita al cinema diretta da Raimi.

Doctor Strange nel Multiverso della Follia arriverà nelle sale italiane mercoledì 4 maggio. Di recente, Raimi ha anche parlato della libertà creativa avuta ai Marvel Studios.