Marvel

Doctor Strange 2: Sam Raimi e Benedict Cumberbatch discutono la tragedia di Donna Strange

Doctor Strange 2: Sam Raimi e Benedict Cumberbatch discutono la tragedia di Donna Strange
di

Doctor Strange nel Multiverso della Follia ha probabilmente iniziato a dirottare il futuro del Marvel Cinematic Universe verso Avengers 5 e il tanto atteso crossover Secret Wars, ma allo stesso tempo ha anche aperto una grossa finestra sul passato del protagonista e sulla tragedia di Donna Strange.

Nel corso del film infatti il protagonista rivela importanti informazioni sulla sua giovinezza, raccontando di aver avuto una sorella Donna, morta in giovane età mentre stavano giocando su un lago ghiacciato. Questa rivelazione emotiva e di grande impatto serve a spiegare come la morte di Donna sia un altro momento decisivo in tutte le vite di Stephen Strange nel Multiverso, e in queste ore Marvel.com ha discusso la cosa con il regista Sam Raimi e con l'attore Benedict Cumberbatch.

"Tutti i personaggi di Doctor Strange nel Multiverso della Folia, da Doctor Strange ad America Chavez, e anche Wanda Maximoff ovviamente, hanno un trauma che riguarda il loro passato", ha spiegato Raimi. “Stephen ha perso sua sorella in un incidente su un lago ghiacciato, non è stato in grado di salvarla e ha dovuto imparare a convivere con questo grande lutto. Penso che sia per questo che è diventato un chirurgo, nel tentativo disperato di cercare di salvare gli altri, cosa che da ragazzo gli è risultata impossibile.

Benedict Cumberbatch ha aggiunto: "La perdita di Donna è fondamentalmente la colonna portante di Doctor Strange come personaggio, quindi sono davvero felice di aver potuto raccontare quell'aspetto della sua storia passata in questo nuovo capitolo. Lo conosciamo come neurochirurgo, qualcuno che pensa di poter controllare ogni situazione attraverso la pura determinazione, il suo ego e le sue abilità, e in una certa misura è vero; ma quello che veramente lo spinge, come persona, è il tentativo di trionfare sulla morte. Sta cercando di sfidare la medicina e la scienza e di risolvere problemi insormontabili, come quello di Donna. Non è riuscito a salvare lei da giovane, sua sorella è annegata davanti a lui, ma oggi può salvare gli altri."

"I supereroi si forgiano sui drammi del passato, sono le tragedie di ieri a renderli ciò che sono oggi", ha concluso Raimi. Che cosa ne pensate? Ditecelo nella sezione dei commenti. Per altre letture, ecco che cosa ha detto lo sceneggiatore Michael Waldron sul prossimo film Marvel Doctor Strange 3.

Quanto è interessante?
2