DiCaprio rivela cosa lo ha più impressionato di Brad Pitt in C'era una volta a Hollywood

DiCaprio rivela cosa lo ha più impressionato di Brad Pitt in C'era una volta a Hollywood
di

Prima che arrivasse Quentin Tarantino a metterli insieme nel suo straordinario C'era una volta a Hollywood nell'ormai conclusosi 2019, Leonardo DiCaprio e Brad Pitt non avevano mai lavoro insieme a nessun film, e in una recente intervista con Deadline il primo ha svelato cosa lo ha maggiormente impressionato del secondo.

Parlando dunque della collaborazione con l'attore e del rapporto andatosi a creare lungo tutta la lavorazione del film, Leonardo DiCaprio ha rivelato: "La cosa più interessante nel lavorare con Brad Pitt è stato questo strano comfort intrinseco e questa facilità con cui ci siamo immediatamente ritrovati entrambi il primo giorno di riprese. Non ha avuto bisogno di molto lavoro preparatorio. Abbiamo discusso insieme della sceneggiatura e istintivamente sapevamo che tipo di dinamica e relazione dovevamo avere, chi fossero questi ragazzi e come si comportavano l'uno con l'altro. Entrambi ci siamo ritrovati in quelle situazioni e abbiamo vissuto quelle relazioni sul set. Inoltre i nostri personaggi escono e cominciano a sviluppare separatamente le loro storie secondarie e alla fine tornano insieme e si riconnettono".

L'attore ha poi continuato spiegando quanto abbia amato lavorare al fianco di Pitt: "Brad è un professionista incredibile. C'è stata molta improvvisazione tra di noi e nessuno dei due ha avuto questo senso... Non voglio parlare per lui ma lo farà perché so che darebbe la stessa risposta. Allora, non c'è stato alcun tipo di tentativo di superarsi a vicenda, ma eravamo tutti e due focalizzati sul cercare di rendere questa relazione e le relative dinamiche il più realistiche possibili, anche perché poi ci separavamo e proseguivamo lungo le nostre storie secondarie. In pratica ho girato tutto un altro film e Brad ha fatto il suo, e una settimana dopo siamo tornati insieme, ci siamo domandati cosa fosse successo e abbiamo ripreso a girare insieme. Sembra assurdo, ma è davvero quello che è successo. Ci siamo separati e io ho fatto tutto ciò che riguardava Lancer e lui il resto con la Manson Family. Poi di nuovo coppia".

Infine, DiCaprio rivela di essere rimasto "assolutamente impressionato" dalla capacità del collega di incarnare un classico di Hollywood nella sua interpretazione di Cliff Booth: "Quello che mi ha davvero lasciato basito dell'interpretazione di Brad è stata questa sua capacità di sviluppare questo tipo di contenuto molto interessante, alla Alain Delon o alla Steve McQueen, e tenere la scena su schermo sempre in quel modo. Ero tipo 'porca merda". Ho trovato incredibilmente impressionante ciò che è riuscito a fare con quel personaggio. Avevamo la nostra dinamica sul set, ma mentre guardo il film pensavo solo 'wow'".

Chissà se torneranno a lavorare insieme, in un prossimo futuro.

FONTE: Deadline
Quanto è interessante?
8