Diane Kruger: "Peter O'Toole è la persona più sgradevole con cui abbia mai lavorato"

Diane Kruger: 'Peter O'Toole è la persona più sgradevole con cui abbia mai lavorato'
di

A differenza di quanto si possa pensare, non sempre i rapporti sul set tra i vari attori sono semplici. Molto spesso, infatti, le star si ritrovano a criticare i propri colleghi e a sottolineare i loro comportamenti sgradevoli. Diane Kruger ad esempio, ha di recente usato parole non troppo lusinghiere per Peter O’Toole.

I due hanno collaborato insieme sul set di Troy, il colossal del 2004 diretto da Wolfgang Petersen. Come probabilmente ricorderete, la Kruger vestiva i panni di Elena mentre O’Toole quelli del vecchio Priamo. L'attrice intervistata dal suo compagno Norman Reedus, ha rivelato che il leggendario interprete di Lawrence d'Arabia è stata la persona più cattiva con cui abbia mai collaborato nel corso della sua carriera.

"L'attore più cattivo con il quale ho mai lavorato è Peter O’Toole. Adesso è morto, quindi posso dirlo senza sentirmi in colpa. Non era certamente una bella persona. Era soltanto un ubriacone molto antipatico… Nel film ha girato solamente due giorni, ma voleva che tutti sapessero che lui era Peter O’Toole e che si comportassero di conseguenza. Non aveva la forza per lavorare al meglio, e i set in cui abbiamo girato erano abbastanza complicati, pieni di scale, cunicoli ecc... Cose che lui non era assolutamente in grado di gestire, non solo per l’età, ma soprattutto per il perenne stato di ebrezza. Non è stato per niente bello lavorare con lui".

Insomma l'esperienza lavorativa di Diane Kruger con Peter O’Toole non è stata particolarmente bella ma, per fortuna negli anni successivi ha avuto la possibilità di stringere rapporti meravigliosi con i suoi colleghi. Uno dei suoi ricordi più belli è sicuramente la collaborazione con Tarantino in Bastardi senza Gloria, un momento della sua carriera che l'attrice ha definito di assoluta gioia e spensieratezza.

Quanto è interessante?
7