Diane Keaton, la star di Tutto può succedere: "Devo molto a Woody Allen"

Diane Keaton, la star di Tutto può succedere: 'Devo molto a Woody Allen'
di

Diane Keaton è un'artista a tutto tondo e nonostante sia ormai prossima agli 80 anni ci tiene a ringraziare ogni qual volta le è possibile l'uomo che a suo avviso le ha permesso di diventare l'icona del cinema che è oggi: Woody Allen.

Proprio grazie a lui e al suo Io e Annie che Diane Keaton è riuscita a portare a casa l'Oscar come Miglior Attrice Protagonista nel 1978 ma, al di là della sua carriera, l'attrice ha molte altre cose per cui ringraziare questo straordinario regista.

"Gli devo tutto. Le opportunità che mi sono capitate nella vita, il viaggio umano e intellettuale, l'aver avuto successo come attrice. La mia lealtà è assoluta. L'ho amato, lo amo e l'amerò per sempre. Credo in lui. E credo anche che abbia scritto un pezzo di storia del cinema".

Il primo incontro di Diane Keaton e Woody Allen risale al 1968, in quell'anno l'attrice fece il suo provino per Provaci ancora, Sam e fu scritturata proprio dal regista New Yorkese nonostante fosse ritenuta poca adatta per il ruolo di Linda Christie. Da quel momento ebbe iniziò anche la loro relazione che si tramutò anche in un lungo sodalizio artistico che li portò a collaborare a ben sette produzioni. Negli ultimi anni Diane Keaton ha difeso Woody Allen dalle molteplici accuse di molestie a lui rivolte e sebbene nel 1978 la loro storia d'amore sia giunta al termine sembra chiaro che in fondo, le cose tra i due non si siano mai finite per davvero.

Quanto è interessante?
3