Netflix

Diamanti Grezzi è stato fondamentale per After Hours, il nuovo album di The Weeknd

Diamanti Grezzi è stato fondamentale per After Hours, il nuovo album di The Weeknd
di

I fan di The Weeknd in queste ore si stanno divertendo a studiare nei minimi dettagli il nuovo album After Hours, i cui crediti ufficiali fanno intendere un grosso collegamento con il film Diamanti Grezzi dei fratelli Safdie.

Nel film con Adam Sandler, che Everyeye ha inserito al settimo posto della classifica dei migliori film del 2019 inediti in Italia prima che fosse finalmente disponibile su Netflix (recuperate qui la nostra recensione), il cantautore canadese ha avuto un cameo nel ruolo di se stesso, ma soprattutto fu reclutato come compositore della colonna sonora Daniel Lopatin, produttore noto col nome d'arte di Oneohtrix Point Never.

Lopatin, che non aveva mai lavorato con The Weeknd prima del film della A24, ora ha diversi crediti in After Hours, pubblicato qualche giorno fa: ha infatti prodotto le tracce "Repeat After Me (Interlude)" e "Until I Bleed Out", l'ultima della tracklist; inoltre, è accreditato come co-scrittore del testo di "Scared To Live".

Lopatin, che aveva realizzato la musica anche per il film precedente dei Safdie Brothers, il mirabolante Good Time del 2017, è entrato subito in connessione con The Weeknd durante le riprese, come dimostrato da un'intervista di Josh Safdie risalente all'anno scorso: "Inizialmente avevamo pensato di far fare loro una canzone originale. The Weeknd e Dan, il nostro compositore, sono entrati in studio e hanno realizzato quattro o cinque brani sorprendenti. Uno di questi lo avremmo usato nel film."

Ma nel film, che si svolge nel 2012, The Weeknd esegue la sua canzone del 2011 "The Morning". Non è chiaro se una delle quattro o cinque canzoni composte da The Weeknd e Lopatin per il film siano state "riciclate" per After Hours, ma è chiaro come la loro collaborazione sia iniziata sul set del film dei Safdie.

FONTE: Variety
Quanto è interessante?
1