Debra Tate ha pianto vedendo Margot Robbie interpretare la sorella Sharon

Debra Tate ha pianto vedendo Margot Robbie interpretare la sorella Sharon
di

Di C'era una volta a Hollywood si è parlato tantissimo sin dal momento dell'annuncio, come sempre accade per ogni attesissima creatura di Quentin Tarantino. A far discutere, in questo caso, è stata in particolare la presenza di alcuni personaggi legati a doppio filo a una delle pagine più tragiche di Hollywood.

Parliamo, come tutti saprete, di Sharon Tate e dei suoi amici che furono brutalmente assassinati dalla Family di Charles Manson. La defunta moglie di Roman Polanski è interpretata nel film da Margot Robbie, sulla cui performance è da poco arrivato un parere d'eccezione.

Si tratta di Debra Tate, sorella di Sharon, che fu invitata ad assistere alle riprese di una scena che vede Robbie protagonista assoluta: "Mi ha fatto piangere perché parlava esattamente come Sharon. Il tono della sua voce era quello di Sharon, e mi ha commosso così tanto che hanno cominciato a scendermi dei lacrimoni. La mia camicia era tutta bagnata. Ho potuto vedere di nuovo mia sorella... Dopo cinquant'anni" ha raccontato Debra.

La sorella di Sharon Tate ha poi espresso lo stesso parere dopo aver visto l'intero film alla premiere: "Ciò che più mi ha toccata è stata Margot, la sua personalità e le sue qualità, e la sua capacità di interpretare Sharon e regalarla davvero ad un pubblico... Lei era così gentile, intelligente e leggera come l'aria in ogni modo... E Margot ha fatto davvero un lavoro straordinario nel ritrarla".

C'era una volta a Hollywood ha esordito alla grande su Rotten Tomatoes, con gli utenti del sito che l'hanno già classificato come film valido. Maya Hawke, nel frattempo, ha raccontato del modo in cui è riuscita a convincere Tarantino.

Quanto è interessante?
6