DC Comics: Kevin Smith difende il lavoro della Warner Bros.

di

La DC Entertainment si trova in un momento 'storico' al cinema in cui ha tutti gli occhi puntati addosso. Dopo varie pellicole che hanno diviso il pubblico, sta finalmente ottenendo dei successi. Ma, allo stesso tempo, è aspettata al varco per quanto riguarda la nuova serie di film (tipo quello sul Joker) slegati dall'Universo principale.

In difesa della DC, è arrivato Kevin Smith che, sin dai tempi dell'annuncio di Batman v Superman, è stato una sorta di 'paladino' in difesa del lavoro della Warner. "Tutti questi film sono belli. Anche quelli definiti pessimi, è sempre meglio di non averli affatto. Ho 47 anni, sono cresciuto in un'era dove non c'erano cinefumetti. Ogni tanto usciva un Batman o un Blade, ed era come trovare l'acqua nel deserto. Ora viviamo in un'epoca dove dicono 'hey, adesso facciamo un universo DC scollegato. Vogliamo Martin Scorsese alla produzione e magari Leonardo DiCaprio potrebbe interpretare il Joker'. E' eccitante. Voglio dire: più se ne producono e meglio è".

"So che si stanno differenziando dalla Marvel che ha un metodo tipo 'facciamo film su un po' di personaggi poi un crossover, poi altri film e poi crossover'. Invece la Warner sembra dire 'ok, abbiamo provato a farlo, lo faremo ancora, ma non vogliamo limitarci, faremo altre cose interessanti'. E' interessante, non sono contro i loro progetti" continua "Io sono un purista. Adoro i collegamenti tra di loro. Nella mia epoca c'era un film su Batman, c'era un film su Superman, e nessuno menzionava l'altro. Adesso viviamo in un mondo dove ci sono i crossover e sono felicissimo, ma anche quando non ci sono per me va bene comunque".

FONTE: Joblo
Quanto è interessante?
4