David Lynch vs Trump e la linea dura sull'USPS: "Abbiamo bisogno dei postini più che mai"

David Lynch vs Trump e la linea dura sull'USPS: 'Abbiamo bisogno dei postini più che mai'
di

Per i fan di David Lynch quello con le sue previsioni del tempo è ormai un appuntamento fisso e, com'è già (raramente) successo, il cineasta ha approfittato del suo canale YouTube per dire la sua sul recente clima di tensioni, sanitarie e politiche, che vedono coinvolti Donald Trump e i servizi postali statunitensi.

Il Presidente avrebbe infatti approfittato della cattiva gestione e dei buchi di bilancio dell'infrastruttura statale per screditarne l'operato, soprattutto per quanto concerne le modalità del voto per corrispondenza. Solo pochi gironi fa Trump aveva addirittura proposto, salvo poi ritrattare, di posticipare le elezioni perché preoccupato per i possibili brogli elettorali, drammaticamente destinati ad aumentare con il voto a distanza. Proprio stamane il leader della maggioranza del Senato, Mitch McConnell, ha dichiarato: "Faremo in modo che l'esito delle elezioni non venga compromesso, non condivido le preoccupazioni del Presidente".

Lynch ha quindi commentato a sua volta la vicenda e, come si sul dire, a buon intenditor poche parole: "Oggi dedico un pensiero ai lavoratori postali e a quanto siano indispensabili adesso. Grazie per il vostro lavoro".

In passato il cineasta aveva già detto la sua sul Presidente e sulla sua politica, criticandoli senza mezzi termini: in un'intervista del 2018 al The Guardian, Lynch aveva dichiarato che Trump "potrebbe diventare uno dei più grandi Presidenti della storia perché imprevedibile: nessuno è in grado di contrastarlo in modo intelligente", mentre a pochi giorni di distanza aveva scritto su Facebook "Se continua così, non avrà la possibilità di passare alla storia come un grande Presidente e sarebbe molto triste, credo, tanto per lei quanto per il Paese: sta provocando tanta sofferenza"

FONTE: deadline
Quanto è interessante?
3