Dune, David Lynch torna a parlare del suo grande rimpianto: "Un totale fallimento"

Dune, David Lynch torna a parlare del suo grande rimpianto: 'Un totale fallimento'
INFORMAZIONI FILM
di

Dall'indimenticabile Ereserhead al più recente revival di Twin Peaks, David Lynch è sempre riuscito a realizzare opere che lo soddisfacessero e riuscissero anche ad incontrare il gusto degli appassionati. Tranne in un caso, l'unico grande rimpianto della sua carriera.

Stiamo parlando, come molti di voi avranno già capito, dell'adattamento di Dune uscito nel 1984. Nonostante il gigantesco flop al box office, la pellicola di fantascienza oggi viene ricordata con affetto da molti estimatori del regista, che però in una recente sessione di Q&A ne ha nuovamente preso le distanze

"Sono orgoglioso di tutto quanto, tranne Dune. Ho amato lavorare in settori differenti. Non è una questione di orgoglio, è più il fatto di divertirsi. Godersi il proprio lavoro" ha spiegato Lynch, prima di ribadire i motivi per cui Dune non rispecchia la sua visione autoriale: "Fu un grande dolore per me. Fu un fallimento e non avevo il final cut. Ho raccontato questa storia un milione di volte. Non è il film che volevo realizzare. Mi piacciono molto alcune parti - ma per me è stato un totale fallimento."

Il celebre romanzo di Frank Herbert, lo ricordiamo, tornerà al cinema in veste tutta nuova il prossimo dicembre grazie al nuovo adattamento diretto da Denis Villeneuve. Con protagonisti, tra gli altri, Timothée Chalamet, Rebecca Ferguson e Zendaya, Jason Momoa e Javier Bardem, il trailer di Dune dovrebbe debuttare a breve insieme al ritorno in sala di Inception.

Nei mesi scorsi, Lynch ha rivelato di avere "zero interesse" per il nuovo Dune.

FONTE: Youtube
Quanto è interessante?
3