Dave Gibbons critica Batman v Superman e l'Universo DC Comics

di

Uno dei talenti della DC Comics negli anni è, sicuramente, Dave Gibbons. Il suo nome resterà legato per sempre a quel capolavoro di nome Watchmen ma nella sua carriera ha realizzato anche storie per Superman, Lanterna Verde e la Legione dei Supereroi.

In una nuova intervista, però, Gibbons si scaglia contro l'Universo Cinematografico della DC Comics ed, in particolare, contro Batman v Superman: Dawn of Justice. "Penso che la DC Comics nei film stia andando nella direzione sbagliata... quel che la Marvel, invece, è riuscita a fare è prendere i suoi personaggi, con un lato oscuro ed uno di luce, il loro umorismo e pathos, le loro emozioni umane, e hanno una visione a lungo di quel che vogliono fare. Fanno pellicole che sono divertenti, eccitanti, che hanno una minaccia e la sensazione di pericolo, ma anche umorismo e qualità umane, e c'è speranza. Quel che, invece, la DC ha fatto con Batman v Superman è un passo falso. Voglio dire, ho realizzato un fumetto titolato World's Finest che era, in poche parole, Batman vs Superman. Non voglio dire che era l'unico modo per fare la pellicola ma avrebbe aiutato. Lì avevo Batman che è una creatura oscura che vive nell'ombra in una città altrettanto oscura e malvagia, il cui antagonista è un clown colorato. Dall'altra parte hai Superman, che è un personaggio più solare, è una sorta di yang allo yin di Batman, che vive in una città piena si speranza ma con un antagonista che è un uomo d'affari piuttosto intrigante. I due universi sono completamente complementari. Per me se fai un Batman v Superman, la prima cosa e la più importante è che c'è il 'vs', ovvero che c'è una differenza tra i due, invece nel film non c'era tutto ciò, erano entrambi delle creature oscure".

"Ho trovato Ben Affleck brillante come Batman." continua "Ma penso che la DC abbia incasinato le cose perché Batman v Superman è praticamente il fumetto di Frank Miller che prende vita ed era sufficiente per la storia, invece hanno inserito anche Doomsday, che poteva essere materiale per un altro film su Superman. Ed era sufficiente anche senza inserire a forza Flash e Cyborg e anche Wonder Woman".

"Per ora, non sono per niente eccitato nei confronti del futuro dell'Universo Cinematografico DC" spiega Gibbons "Non ce l'ho con Zack Snyder, assolutamente, ma per me, hanno sbagliato. La Marvel è stata audace, al contrario. Hanno introdotto più lentamente i personaggi, cosi che quando li hanno messi insieme in un film, mi ha dato la stessa emozione di quando da bambino hanno messo tutti i personaggi nei Vendicatori nei fumetti. 'Wow! Sono tutti in un fumetto!'. E l'ultimo, Captain America: Civil War, in quel momento quando i due team si stanno per scontrare e iniziano a mostrare i loro poteri, era del tipo 'Oh! Yeah! E' come nei fumetti!'. La Marvel ha fatto tutto con verve ed intelligenza. La DC ha un po' mancato il bersaglio".

Riguardo, invece, il recente 'reboot' fumettistico della DC che vede incorporati i personaggi di Watchmen nell'universo di Batman & Co., Gibbons replica: "La farò breve. No comment. Non voglio commentare".

FONTE: CS
Quanto è interessante?
0