Dark Universe, Alex Kurtzman: "Ogni film dovrà avere la propria identità"

di

Il reboot de La Mummia con protagonisti Tom Cruise e Sofia Boutella è uscito nelle sale lo scorso giovedì, ma il regista Alex Kurtzman continua a rilasciare interviste interessanti in merito allo sviluppo dell'annunciato Dark Universe, di cui il suo film funge da apripista.

Parlando così ai microfoni dell'Hollywood Reporter, Kurtzman ha spiegato cosa vorrebbe vedere nei restanti film dell'Universo Condiviso dei Mostri Universal, di cui sappiamo che il prossimo sarà La Sposa di Frankenstein con Javier Bardem nei panni della Creatura.

Queste le parole del regista: «Credo che una buona dose di varietà sarà nostra amica nello sviluppo del Dark Universe. Ovviamente vogliamo dargli un tono che sia coerente, in modo che il pubblico sappia cosa aspettarsi andando a vedere questi film, ma sarebbe ideale per ogni titolo avere una propria e differente identità, cosa che dipenderà poi da chi dirigerà di volta in volta i film. Al momento sono davvero entusiasta di vedere il lavoro che Bill Condon sta portando avanti con La Sposa di Frankenstein».

Continuando, Kurtzman ha speso qualche parola proprio sul progetto di Condon: «Questo è l'uomo che ha diretto Demoni e dei, che è uno dei miei film preferiti di sempre. Riesce a comprendere in modo davvero unico il lavoro di James Whale, ciò che rappresentano questi mostri e la Sposa di Frankenstein in sé. Voglio che sembri proprio un film di Bill Condon. Come membro del pubblico è questo che vorrei, applicando poi la formula ai restanti titoli».

Vi ricordiamo che del Dark Universe fanno parte anche Johnny Depp (L'Uomo Invisibile) e Russell Crowe (Dottor Jekyll).

FONTE: THR
Quanto è interessante?
0