Danny Boyle: "Potrebbero prendere Robert Pattinson anche come nuovo James Bond"

Danny Boyle: 'Potrebbero prendere Robert Pattinson anche come nuovo James Bond'
di

A margine della promozione per il suo nuovo film in arrivo nelle sale, la commedia musicale e romantica Yesterday, Danny Boyle ha concesso una lunga intervista al Guardian, dove tra le altre cose parla anche della sua esperienza sull'ultimo film di James Bond.

Quando viene interrogato sul perché abbia accettato di dirigere un film della saga di James Bond, il reporter fa notare al regista che quelli sono "film per produttori, non per registi" e che avrebbe dovuto sapere in cosa stava andando a cacciarsi prima di firmare. "Dovresti fare il mio agente", ha risposto Boyle con il suo solito umorismo. "Eh, sì, hai ragione. In pratica è quello che si impara in questi casi, ma devi sempre metterti al lavoro e pensare in maniera ottimistica quando succede. E' come innamorarsi. Non ti metti mai in guardia per provare a cautelarti. Devi essere a cuore aperto e preparato a farti male. E che importa se nel mezzo prenderai delle scottature, dopo sarai ben pagato".

Lo scorso mese, Boyle è andato a vedere al cinema High Life di Claire Denis rimanendo impressionato dalla performance di Robert Pattinson: "E' stato veramente bizzarro perché per tutto il tempo pensavo, 'Oh mio Dio, dovrebbero prendere lui come nuovo Bond'.". Il reporter fa notare che Pattinson potrebbe essere troppo giovane per la parte, ma Boyle non è d'accordo: "No, è nei suoi 30 anni. Quanti anni aveva Connery? Lui è pronto adesso".

Yesterday, il nuovo film di Danny Boyle che arriverà nelle sale italiane il 26 settembre (e non più il 4 luglio come fissato in precedenza), racconta la storia di un giovane musicista, Jack, che si risveglia in un mondo in cui nessuno sembra conoscere le canzoni dei Beatles: canzoni che, per inciso, sono state definite da Boyle come la seconda cosa più costosa mai impiegata in un suo film.

Quanto è interessante?
3