Danny Boyle abbandona la regia di James Bond 25 per divergenze creative

Danny Boyle abbandona la regia di James Bond 25 per divergenze creative
di

Danny Boyle ha ufficialmente abbandonato la regia della 25° pellicola del franchise dell'Agente 007 per divergenze creative. Ad annunciarlo sono stati i produttori Michael G. Wilson e Barbara Broccoli, insieme al protagonista Daniel Craig, tramite l'account ufficiale della saga.

La produzione del film ancora senza un titolo dovrebbe iniziare il prossimo 3 dicembre. MGM distribuirà in USA il film, grazie ad un accordo con Annapurna Pictures, l'8 novembre 2019 mentre a livello internazionale se ne occuperà la Universal, cominciando con la release in Inghilterra il 25 ottobre 2019. Grazie a questo accordo, la MGM riprenderà i diritti di distribuzione digitali e televisivi mondiali; la Universal si occuperà della release in home video.

La regia di Boyle era una delle pochi informazioni ufficiali riguardanti la pellicola, insieme al ritorno di Daniel Craig che molto probabilmente vestirà i panni di James Bond per l'ultima volta. Il regista ha regalato al cinema pellicole come Trainspotting, 28 giorni dopo e Steve Jobs. La sua ultima pellicola è stata proprio il sequel T2 Trainspotting uscito nel 2017. Potete trovare l'annuncio dell'abbandono di Boyle in calce alla notizia.

Recentemente Idris Elba è stato al centro di rumor che lo indicavano come il successore di Craig, il che lo avrebbe reso il primo Agente 007 di colore. L’attore però ha smentito le voci categoricamente.



FONTE: THR
Quanto è interessante?
7