Il Corvo, la morte di Brandon Lee ha condannato il reboot? Parla Ernie Hudson

Il Corvo, la morte di Brandon Lee ha condannato il reboot? Parla Ernie Hudson
INFORMAZIONI FILM
di

Il Corvo di Alex Proyas è ancora oggi uno dei cult anni '90 più amati dai fan del genere, anche a causa della tragica morte del protagonista Brandon Lee avvenuta sul set, a causa di un incidente con la pistola, motivo che stando a Ernie Hudson, interprete di Darryl Albrecth, avrebbe condannato anche il tanto problematico reboot.

Parlando infatti con Comicbook.com in una recente intervista, Hudson ha spiegato che - a suo avviso - non sia un caso il fallimento dei tanti progetti di riavvio cinematografico de Il Corvo, prima con Ryan Gosling, poi con Luke Evans e infine con Jason Momoa, ultimo a crollare. Ha detto l'interprete:

"Beh, James O'Barr è un amico e ha creato questa storia e questo personaggio come un fumetto. E Brandon ha assunto il ruolo, e conoscevo Brandon prima che girassimo insieme il film. Abbiamo avuto un po' di problemi a mettere tutto insieme, ma quando Brandon è morto.. è persino difficile parlarne. Ho girato molti film d'azione e nessuno si è mai fatto male. Voglio dire, è quasi impossibile, almeno nella mia mente, che una cosa del genere possa accadere, ma è successo. In parte quindi adoro il film di Alex Proyas, che è un regista meraviglioso che si è assicurato che il film fosse quello che doveva essere. Ma dall'altra, nella mia testa, meno".

Hudson pensa che il reboot debba essere realizzato ma deviare dalla storia di Eric Draven scritta da O'Barr: "Forse potrebbero esistere altri Corvi. Però non è come per gli Acchiappafantasmi, dove ho subito pensato 'oh sì, potrebbero esisterne molti altri'. Penso solo che Brandon fosse il Corvo e, per quanto mi riguarda, una volta morto e dopo aver finito di girare il film, per me è finita lì. So che ne hanno fatti altri, ma non li ho visti. Per me solo Brandon era il Corvo, ma so che per i fan non è così. E anche lo studio, perché crede possa essere ancora un grande franchise, ma a volte penso che si tratti di un titolo davvero specifico. Brandon era il cuore del film e la sua morta ha condannato il franchise".

FONTE: CB
Quanto è interessante?
1