Confess, Fletch: Jon Hamm ha restituito il 60% del suo stipendio per finire il film

Confess, Fletch: Jon Hamm ha restituito il 60% del suo stipendio per finire il film
INFORMAZIONI FILM
di

Jon Hamm è il protagonista di "Confess, Fletch", l'ultima pellicola diretta da Greg Mottola arrivata da poco in Italia e terzo episodio della serie Fletch, dopo Fletch (1985) e Fletch Lives (1989). Ma cosa è successo durante la produzione del film?

Un episodio particolare, senza ombra di dubbio. Infatti, come rivelato dal regista, Hamm avrebbe restituito il 60% del suo stipendio per poter completare le riprese del film Paramount/Miramax.

"Ho restituito parte del mio stipendio, non tanto quanto Jon perché è più ricco di me e ho tre figli", ha raccontato Mottola a Uproxx in una recente intervista. “E abbiamo comprato altri tre giorni di riprese. Abbiamo avuto fino a 30 giorni a Boston e un giorno a Roma. E abbiamo detto, fan*ulo, siamo pazzi, siamo stupidi. Faremo questo film".

Il film, costato 20 milioni di dollari, è uscito quasi 40 anni dopo il primo capitolo ed è arrivato nelle sale grazie alla determinazione di Hamm, vincitore dell'Emmy per Mad Men. La produzione doveva completare il progetto in soli 27 giorni, così "siamo andati alla ricerca di partner per il film", ha rivelato Mottola. "Ma tutti ci rispondevano 'Non so se questo tipo di commedia potrebbe funzionare al giorno d'oggi'".

Nonostante tutti questi problemi, la pellicola sta riscuotendo recensioni positive e il regista ha rivelato che un sequel è in lavorazione e che adatterà il romanzo "Fletch's Fortune".

Per salutarvi, vi lasciamo con le ultime dichiarazioni di Jon Hamm sul successo di Top Gun Maverick.

FONTE: indiewire
Quanto è interessante?
2