SDCC13

Comic-Con 2013: l'incredibile robot della Stan Winston school

di

Il San Diego Comic-Con è una vetrina di grandissimo rilievo e, come molti saprete, è probabilmente anche la fiera americana con più cosplayer partecipanti. Non è strano, dunque, trovare qualche robot in giro (anche se, vista la ressa, decisamente fuori) dai padiglioni! Ebbene, la sorpresa preparata da Wired per quest'edizione è davvero fuori scala. Ha infatti ingaggiato la Stan Winston School e la Legacy Effects per creare uno straordinario "vero" robot!

"Vero" per modo di dire, poiché si tratta di un costume: un vero e proprio cosplay, anche se il soggetto è originale. Chiaramente vengono subito alla mente i robot di Pacific Rim e Real Steel, dato che dietro ci sono diversi artisti in comune. La cosa straordinaria in questo robot alto quasi 10 piedi è la quantità di dettagli e la grande mobilità, e qui si vede la differenza fra un'armatura/robot di un cosplayer e il lavoro di professionisti del cinema. Chi segue il mondo del cosplay sa che spesso, difatti, per quanto dettagliate e belle da vedere, molte creazioni soffrono di una mobilità limitatissima che ne inficia la resa scenica in movimento. Bellissimi in foto, tanti Gundam che abbiamo visto nel corso degli anni avevano seri problemi anche solo a salire su di un palco. Anche per questo, al cinema, si ricorre spesso all'effetto digitale, per una questione di mobilità e "naturalità" dei movimenti, per assicurarsi che non siano scattosi. Del resto, molti dettagli nelle armature/costumi di tanti supereroi sono realizzati in CGI e, per questo, i costumi di molti cosplayer, se realizzati con accortezza, sono più "belli" anche se decisamente poco pratici. Bene, il robot della Stan Winston riesce, grazie ad un lavoro di progettazione sopraffino, a realizzare tutte le sue funzioni "dal vivo" con un realismo incredibile!Vi lasciamo alla visione delle foto e dei filmati, nei quali vediamo che il robot vanta, tra le altre cose, anche un discreto senso dell'umorismo. E nel terzo video incontra nientemeno che Stan Lee!

Quanto è interessante?
0