Come finisce Il petroliere? Spiegazione del film con Daniel Day-Lewis

Come finisce Il petroliere? Spiegazione del film con Daniel Day-Lewis
di

Stasera su La7 a partire dalle 21:15 torna in onda Il petroliere, acclamato film scritto e diretto da Paul Thomas Anderson e interpretato dall'attore premio Oscar Daniel Day-Lewis.

Il film, ispirato liberamente al romanzo "Petrolio!" di Upton Sinclair e dedicato alla memoria del regista Robert Altman, uno degli idoli di PT Anderson e dal quale il regista aveva tratto ampia ispirazione per il suo acclamato Magnolia, è considerato uno dei migliori film del secolo e racconta la storia dell'ambito minatore d'argento Daniel Plainview, che all'inizio del film scopre accidentalmente un giacimento di petrolio e, arricchitosi velocemente, avvia un'attività di estrazione. Uno dei suoi collaboratori rimane ucciso accidentalmente durante gli scavi di un pozzo e Daniel decide di adottare il figlio del defunto: diversi anni dopo, quando 'il petroliere' è diventato un rinomato e ricchissimo uomo d'affari, il bambino, chiamato solo con le iniziali di HW, viene usato dal protagonista per imbonire i suoi partner commerciali.

Allo stesso tempo però il film è anche la storia Paul/Eli, un predicatore ambiguo tanto quanto Daniel che approfitta della fiorente economia portata nel villaggio dagli affari del petroliere per costruire e fondare una sua chiesa personale: i due si odiano fin da subito e fin nel profondo, e Daniel, tutt'altro che credente, è irritato dalle continue provocazioni e prevaricazioni di Paul/Eli, che arriva a svergognarlo di fronte a tutto il villaggio durante una violenta confessione rituale (alla quale però Daniel sembrerebbe concedersi solo per proprio tornaconto).

Ne Il petroliere, il cinema sempre simbolista di Paul Thomas Anderson mette in scena la natura ambivalente della società americana, spaccata in due tra il capitalismo ossessivo e il fervore religioso cieco, due filosofie di vita delle quali i due protagonisti si fanno emblemi: il finale sconvolgente, nel quale Daniel, sul lastrico a causa della Grande Depressione, uccide senza pietà Eli fracassandogli il cranio, sembra suggerire che a prevalere negli Stati Uniti (ma anche nell'uomo) è l'avidità del capitalismo, che schiaccia ciò che resta della fede.

Per altri approfondimenti sul cinema di Paul Thomas Anderson, recuperate il nostro Everycult su Vizio di Forma.

Quanto è interessante?
2