Ecco com'è stato testato il ringiovanimento degli attori di The Irishman

Ecco com'è stato testato il ringiovanimento degli attori di The Irishman
di

Martin Scorsese non ha mai fatto mistero di nutrire ben poca fiducia nella pratica del ringiovanimento in digitale degli attori, processo ormai sempre più comune in quel di Hollywood e dai risultati sempre più strabilianti.

Il regista di Taxi Driver ha però dovuto necessariamente farvi i conti, considerando la volontà di girare scene di flashback con protagonisti mostri sacri come Robert De Niro, Al Pacino, Harvey Keitel o Joe Pesci che sono piuttosto avanti con l'età.

Per convincersi delle potenzialità dei VFX prodotti dalla Industrial Light & Magic, però, Scorsese ha preteso una prova del nove: ha voluto che sul set venisse momentaneamente ricreata la scena della festa di Natale di Quei Bravi Ragazzi (1990), per poi chiedere a De Niro di interpretare nuovamente la sua parte in quella sequenza. Finita l'operazione, il regista ha voluto che il volto di Bob venisse ringiovanito al punto tale da rendere credibile la scena come se facesse effettivamente parte del film originale: il risultato, evidentemente, dev'essergli sembrato più che soddisfacente.

The Irishman è sicuramente uno dei film più attesi di questi ultimi mesi di 2019 e sarà il più lungo della carriera di Scorsese, per un minutaggio di ben tre ore e mezza. Netflix, intanto, ha finalmente rilasciato la data d'uscita ufficiale del film.

FONTE: Indiewire
Quanto è interessante?
6