Cinema, il nuovo DPCM chiude le sale: ecco il contenuto della bozza - Aggiornata

Cinema, il nuovo DPCM chiude le sale: ecco il contenuto della bozza
di

Le sale cinematografiche vanno verso una nuova chiusura: è questo, in sintesi, quanto si evince dalla bozza del nuovo DPCM circolata in queste ore e che anticipa il contenuto del decreto che dovrebbe essere annunciato in giornata dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

[AGGIORNAMENTO] Il Presidente del Consiglio ha firmato stanotte il DPCM che presenterà a breve in conferenza stampa. Ufficiale, dunque, la chiusura di cinema e teatri di cui si parlava nella bozza del decreto.

L'ufficialità dovrebbe dunque arrivare nelle prossime ore, ma ad oggi sembra davvero difficile che si vada verso soluzioni di altro tipo, con il numero di contagi da coronavirus in costante aumento e l'atmosfera sempre più preoccupantemente simile a quella dello scorso inverno.

"Sono sospesi gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e in altri spazi anche all'aperto" si legge nella bozza (comunque ancora soggetta ad eventuali modifiche). Discorso diverso per musei ed "altri luoghi di cultura", che dovrebbero restare aperti a patto che riescano a gestire al meglio i flussi di visitatori garantendo il rispetto delle norme di distanziamento sociale.

Non è stato altro che una breve boccata d'aria, dunque, la riapertura delle sale in questi mesi: il mondo del cinema si è comunque trovato a fronteggiare una situazione drammatica nell'ultimo periodo, con gli spettatori in costante calo (si pensi agli incassi a dir poco deludenti di Tenet) e il rinvio di tutte le più grandi produzioni in uscita, da No Time to Die a Dune, passando per i film Marvel. Le prospettive per i prossimi mesi, a questo punto, sono tutt'altro che rosee.

FONTE: corriere
Quanto è interessante?
11