Cinema, l'Italia respira: nel 2021 verranno stanziati 640 milioni di euro

Cinema, l'Italia respira: nel 2021 verranno stanziati 640 milioni di euro
di

Il 2020 è stato un vero annus horribilis per il cinema: il settore dell'intrattenimento è stato profondamente danneggiato dall'emergenza COVID in ogni suo aspetto, dalla produzione alla distribuzione per arrivare, ovviamente, alle tante sale cinematografiche costrette alla chiusura dalle stringenti norme di sicurezza.

Il 2021, dunque, sarà l'anno della ripartenza: un rilancio che passerà inevitabilmente anche per degli aiuti economici che, fortunatamente, sembrano in procinto di arrivare. Il governo italiano, infatti, è pronto a stanziare ben 640 milioni di euro per dare un po' di respiro ad un settore in enorme difficoltà.

Il piano per il rilancio interesserà ovviamente tutti gli addetti ai lavori, dalle produzioni che hanno dovuto sostenere spese ingenti per mantenere aperti i set durante l'emergenza (per loro in arrivo un rimborso del 40% sulla tassazione), alle sale cinematografiche (110 milioni di euro in arrivo, insieme ad alcune agevolazioni fiscali), fino ai 25 milioni di euro da suddividere tra i vari distributori.

A questi vanno dunque aggiunti i 35 milioni di euro di cui beneficerà Cinecittà, oltre ad altri interventi ancora da annunciare: "Un grande traguardo", secondo il presidente dell'ANICA Francesco Rutelli, che si spera aiuterà l'industria dell'intrattenimento italiana a restare a galla prima di una riapertura che, ad oggi, non sembra ancora dietro l'angolo. Nell'attesa di tornare in sala, comunque, ecco 5 grandi thriller da recuperare tra Amazon e Netflix.

FONTE: variety
Quanto è interessante?
3