Christopher Nolan contro HBO Max: "E' la peggior piattaforma streaming"

Christopher Nolan contro HBO Max: 'E' la peggior piattaforma streaming'
di

La decisione di WarnerMedia di distribuire tutto il suo listino film del 2021 sia nelle sale cinematografiche sia in streaming su HBO Max ha sicuramente scatenato una reazione a catena di cui vedremo molto presto le conseguenze, ma si è anche attirata le ire di alcune personalità dello spettacolo. Tra queste, il suo regista Christopher Nolan.

Notoriamente, Nolan è un forte sostenitore non solo dell'esperienza nelle sale cinematografiche ma anche dell'utilizzo della pellicola sul digitale, metodo che ha utilizzato per le riprese di tutti i suoi film e ovviamente non poteva che accogliere con disgusto la decisione di Warner di distribuire i suoi film in streaming nel 2021, film che vanno da Wonder Woman 1984 a Dune, passando per The Matrix 4 molti altri ancora.

Nolan si è rivolto quindi al servizio di streaming definendolo "il peggiore" e pensando a tutti quei registi capaci e agli attori che si ritroveranno il film su cui hanno lavorato in streaming: "Alcuni dei registi più grandi della nostra industria e le nostre più importanti star sono andati a dormire la notte prima pensando di star lavorando al più grande film dello studio, solo per scoprire una volta svegli che stavano lavorando per il peggior servizio streaming".

Il regista di Tenet ha continuato ribadendo il fatto che i registi e tutti quelli coinvolti in queste produzioni non sono stati avvisati dell'imminente mossa di Warner di mettere i film su HBO Max: Le uscite del 2021 "sono state programmate apposta per raggiungere il più vasto pubblico possibile e adesso vengono usate come cibo per il servizio streaming - un servizio streaming che è alle prime armi - senza che sia avvenuta alcuna discussione in merito. Diciamo che è una certa controversia. E' davvero, davvero, davvero un casino. Un'esca per un capovolgimento. Si tratta anche del modo in cui tratti registi, attori e le persone che hanno dato tutto su questi progetti. Meritavano di essere avvisate e chiamate in causa su quello che sarebbe successo al loro lavoro".

Nonostante la decisione epocale di Warner, per Nolan l'esperienza cinematografica tornerà nella sua forma originaria: "Penso che tutti gli studios sappiano che l'esperienza cinematografica tornerà a essere bilanciata e sarà molto importante per la sopravvivenza di questo ecosistema nel lungo termine. Molti stanno usando questa pandemia come scusa per accaparrarsi i profitti nel breve termine. E' davvero una sfortuna. Non è il modo di fare affari e non è la cosa più salutare per la nostra industria. Ma quando i cinema torneranno e la gente tornerà nelle sale, quando il vaccino arriverà e ci sarà una risposta appropriata sulla sicurezza sanitaria da parte del governo, sarò molto schietto sulla prospettiva a lungo termine dell'industria. La gente adora andare al cinema e ci ritornerà".

Non è la prima volta che Nolan e Warner sono in conflitto, la stessa cosa è successa all'epoca dell'uscita di Tenet. Solo il volere del regista ha impedito l'uscita in streaming anche di quel film.

Quanto è interessante?
5