Chris Hemsworth si è ritrasferito in Australia perché Hollywood lo soffocava

Chris Hemsworth si è ritrasferito in Australia perché Hollywood lo soffocava
di

Nel corso di una recente intervista concessa al The Sunday Telegraph, Chris Hemsworth ha recentemente rivelato il motivo del suo ritorno in Australia dopo aver vissuto per un breve periodo in California, in seguito al successo ottenuto grazie ai Marvel Studios e al ruolo di Thor nell'universo cinematografico.

L'attore, nato a Melbourne, ha dichiarato: "Quando sei in qualche modo soffocato dal tuo lavoro, ogni conversazione che intrattieni o ogni cartellone che vedi ha a che fare con il realizzare un film o comunque con qualcosa che abbia a che vedere con l'industria. In un certo senso perdi la prospettiva. Non c'è una sola persona [in Byron Bay, New South Wales, Australia] con cui mi è capitato di interagire o amico stretto, che siano davvero nell'industria e questo è ampiamente rinfrescante. Si tratta di qualcosa di grandioso per i miei figli e per mia moglie".

Dopo alcuni anni a Los Angeles, infatti, Hemsworth ha fatto le valigie e nel 2015 si è ritrasferito in Australia, con la moglie Elsa, la figlia India e i due gemelli Tristan e Sasha. Con alle spalle numerosi blockbuster e progetti di stampo internazionale, come appunto i film che lo vedono nei panni di Thor nell'Universo Cinematografico Marvel o la partecipazione ai franchise di Ghostbusters e Men In Black, Hemsworth ha affermato di voler rallentare un po' le cose nel suo prossimo futuro: "Voglio solo fermarmi per un po'. Ho bisogno di rimanere a casa per un minuto. Solo per godermela. Tutto vola via...".

Della sua vita in Australia, l'attore aveva già affermato con soddisfazione che "è bello far parte di una comunità che non vive e respira quel mondo", riferendosi appunto al mondo di Hollywood. Rivedremo Hemsworth nel film Netflix Tyler Rake, prodotto dai fratelli Russo e disponibile sulla piattaforma dal 24 aprile prossimo.

Quanto è interessante?
4