Chris Evans nella bufera sui social a causa di uno show sul Medio Oriente e il Nord Africa

Chris Evans nella bufera sui social a causa di uno show sul Medio Oriente e il Nord Africa
di

Chris Evans è finito suo malgrado in una bufera mediatica sui social negli Stati Uniti a causa di un nuovo show televisivo intitolato Influence and Power in the Middle East.

La star di Captain America è stata presa di mira per non essersi concentrata sulla rappresentazione del Medio Oriente e del Nord Africa (MENA) nel suo nuovo progetto: la serie in sei parti, incentrata sulla politica estera degli Stati Uniti e sul coinvolgimento militare nelle due regioni, è stata creata dall'organizzazione dei media di Evans, A Starting Point. Andrà in onda il 30 agosto ma, come riportato da Decider, subito dopo l'annuncio dei dettagli dello show il progetto ha suscitato pesanti critiche sui social.

Molti utenti hanno espresso le loro preoccupazioni per la mancanza di quote MENA che appariranno nella serie, dato che il progetto afferma di concentrarsi sugli effetti della politica degli Stati Uniti sulle persone nelle regioni del Medio Oriente e del Nord Africa. La gente ha usato Twitter per chiamare "grottesca" la rappresentazione MENA apparentemente scarsa della serie, e molti utenti hanno anche criticato Chris Evans e gli altri creatori di ASP per quello che ritenevano un progetto ignorante e unilaterale che favorisce la rappresentazione del governo degli Stati Uniti rispetto a quella dei popoli direttamente interessati. Al momento, né Chris Evans né i suoi collaboratori di ASP hanno ancora commentato la diatriba.

Prossimamente Chris Evans sarà la star di The Gray Man, nuovo film Netflix diretto dai fratelli Russo con protagonisti Ryan Gosling e Ana de Armas. L'attore, che secondo i rumor tornerà prossimamente nel Marvel Universe, ha scherzato sul MCU nel suo cameo a sorpresa in Free Guy, il nuovo film 20th Century Studios con protagonista Ryan Reynolds.

FONTE: Decider
Quanto è interessante?
3