Chiamami col tuo nome, Armie Hammer e quel problemino con gli shorts di Oliver

Chiamami col tuo nome, Armie Hammer e quel problemino con gli shorts di Oliver
di

Girare Chiamami col tuo nome non deve essere stato particolarmente facile per Armie Hammer. Al di là delle scene piuttosto spinte, l'attore alto quasi 2 metri, non si è infatti sentito molto a suo agio negli shorts veramente troppo corti di Oliver.

I calzoncini anni '80 indossati da Hammer nel corso delle riprese erano così succinti che qualcosa spuntava fuori. Ad eliminare tutto ciò che era superfluo, almeno cinematograficamente parlando, ci hanno pensato le sapienti mani degli addetti alla fase di post-produzione ma, il loro incredibile lavoro non ha comunque impedito al film di Guadagnino di essere ironicamente ribattezzato Ball Me by Your Name.

"Ci sono state alcune volte in cui dovevano tornare indietro e rimuovere digitalmente le mie p**le dal film", ha detto Armie Hammer nel corso di un'intervista, spiegando che le scene intime che girate con Timothée Chalamet, tra cui l'iconica scena della pesca, non erano di certo la cosa più imbarazzante che ha dovuto affrontare sul set di Chiamami col tuo nome.

Quella di wardrobe malfunction era una formula che fin qui era stata utilizzata nel mondo di Hollywood soprattutto in riferimento alle donne, per indicare ad esempio qualche piccolo incidente hot sui red carpet, ma a quanto pare, nemmeno gli uomini ne sono immuni.

Armie Hammer ha tra l'altro ammesso di aver odiato la scena di danza in Chiamami col tuo nome, sentendosi piuttosto impacciato a ballare dinnanzi a tante persone, senza poter nemmeno avere una musica in sottofondo. Per ulteriori approfondimenti sul film in onda questa sera su Rai Movie, date un'occhiata alla nostra recensione di Chiamami col tuo nome.

FONTE: vice
Quanto è interessante?
3