Caso Weinstein: il superproduttore ingaggiò delle spie per fermare le denunce

di

Harvey Weinstein contro tutti e tutte. Pronto a pagare milioni e milioni di dollari per fermare tutte le denunce e gli scandali, prima ancora che uscissero allo scoperto e gli rovinassero la carriera e, ovviamente, la vita privata.

Il sito New Yorker aggiunge un altro tassello alle vicende del caso Weinstein, dove il superproduttore Harvey Weinstein è stato accusato di molestie sessuali e stupro da numerosi attrici e modelle dell'ambiente Hollywoodiano. Un modus operandi che andava avanti da troppi anni e che ora è venuto fuori come in un'improvvisa esplosione di un vulcano. Ma che tanto improvvisa, come afferma il giornale, non lo è.

Infatti il New Yorker afferma che Weinstein era a conoscenza delle indagini condotte sia dallo stesso giornale e dal New York Times nei suoi confronti, nonché di alcune attrici (Rose McGowan in primis) pronte a svuotare il sacco. Per questo il produttore ingaggiò delle compagnie di 'spie', tra le quali la Kroll (un'agenzia di intelligence prestigiosissima) e la Black Cube, organizzazione gestita da ex agenti del Mossad. Tra gli obiettivi oltre a mettere a tacere le "vittime" anche impedire la pubblicazione degli articoli e il libro della McGowan in cui si parlava degli abusi subiti dall'attrice quando era giovanissima.

Secondo il New Yorker un'investigatrice avrebbe incontrato la McGowan, fingendosi un'attivista per i diritti delle donne, e i giornalisti che stavano lavorando al caso affermando di avere delle prove schiaccianti contro il produttore. Harvey Weinstein voleva assolutamente che gli investigatori trovassero "scheletri nell'armadio" delle attrici per ricattarle e convincerle a rinunciare.

Ovviamente le compagnie che furono ingaggiate da Weinstein - e che non hanno fermato lo scandalo dal venir fuori comunque - hanno declinato la possibilità di commentare la notizia, affermando che la loro politica prevede di rispettare la privacy dei propri clienti e negare tutte le speculazioni sui loro ingaggi e casi.

FONTE: NY
Quanto è interessante?
3