Casino Royale, inizialmente Warner Bros. voleva un James Bond più giovane

Casino Royale, inizialmente Warner Bros. voleva un James Bond più giovane
di

Il James Bond di Daniel Craig è stato un punto di rottura con gli 007 visti in passato: più fisico e votato all'azione, la versione dell'agente segreto introdotta in Casino Royale si differenzia un bel po' da quelle viste nei film con Sean Connery, Pierce Brosnan e soci. Warner Bros., però, aveva inizialmente delle idee ancora più radicali.

Nonostante Daniel Craig sia stato definito da Mads Mikkelsen il miglior James Bond di sempre, infatti, l'attore rischiò seriamente di non arrivare mai ad ottenere la parte del più famoso e amato agente segreto di Sua Maestà a causa della volontà della produzione di ringiovanire ulteriormente il personaggio.

"Prima che [Craig] venisse scelto ci fu una ricerca frenetica e dall'indirizzo piuttosto diverso. Inizialmente la storia di Casino Royale avrebbe dovuto presentarci un James Bond ancora in formazione, prima che diventasse quello che conosciamo, ma avemmo difficoltà a trovare un attore adatto. Vedemmo un sacco di attori, ne testammo alcuni e qualcuno di loro ci disse: 'Non mi sento pronto per questo', il che fu piuttosto coraggioso da parte loro" sono state le parole di Debbie McWilliams, casting director del film.

Tutto sommato possiamo ritenerci soddisfatti di come siano andate le cose, non trovate? Voi, intanto, fateci sapere nei commenti chi avreste scelto per la parte di un giovane James Bond! Vediamo, nel frattempo, perché Casino Royale ha tagliato una delle scene più cupe del romanzo.

FONTE: digitalspy
Quanto è interessante?
1