Carrie Fisher inviò ad un produttore molestatore un messaggio minatorio!

di

Carrie Fisher, l'attrice iconica che ha prestato volto e anima alla Principessa Leia in Star Wars, non era una fanciulla a cui ci si poteva permettere di fare un torto. Non senza vederla combattere, quantomeno! Nella vita privata, l'attrice era risoluta quanto la controparte "stellare".

C'era questo produttore di Hollywood che non era esattamente una bravissima persona e, un giorno, si permise di molestare la sceneggiatrice Heather Robinson mentre entrambi si trovavano in macchina. La Fisher, amica della donna, non ci mise molto a prender le parti della donna, inviando a quest'uomo (di cui non è stato rivelato il nome ma che pare abbia vinto un premio Oscar), una lingua di mucca in una scatola di Tiffany con una nota:

"La prossima volta riceverai qualcosa di tuo, ma in una scatola molto più piccola."

La Robinson l'ha dichiarato alla radio e ha aggiunto che, dopo aver raccontato a Carrie Fisher della molestia, passarono solo 2 settimane e alla Sony, dove il produttore lavorava, arrivò questo pacchetto di Tiffany...

"Era una lingua del fast food Jerry’s Famous Deli e nel biglietto c'era inoltre scritto: "Se ti permetterai di toccare di nuovo la mia cara Heather o una qualsiasi altra donna ora o in futuro, la prossima cosa che riceverai sarà qualcosa di tuo, ma in una scatola molto più piccola." Ha ricordato la Robinson citando le esatte parole della Fisher.

La sceneggiatrice, come altre prima di lei, non ha denunciato per paura di ritorsioni.

Carrie Fisher non è solo un'icona internazionale, è stata anche una donna indimenticabile, forte e combattiva nella vita di tutti i giorni come sullo schermo.

La rivedremo in Star Wars: Gli Ultimi Jedi a partire dal 13 dicembre in sala in Italia.

Quanto è interessante?
4