Carlo Verdone difende Aurelio De Laurentiis: "Sembra antipatico, ma non è così"

Carlo Verdone difende Aurelio De Laurentiis: 'Sembra antipatico, ma non è così'
di

Sono passati 40 anni da Un Sacco Bello e Carlo Verdone continua ad essere uno dei registi e attori più apprezzati d'Italia, anche grazie alla sua simpatia e umanità, dimostrata in questo caso nei confronti del produttore cinematografico e presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis.

"De Laurentiis è una persona molto difficile. Può risultare antipatico, però io lo conosco molto bene e conosco anche l’altra parte di De Laurentiis, che è anche un uomo di una generosità infinita. Poi magari ha 2 o 3 giorni storti in cui risponde in maniera perentoria, antipatica, un po’ ducesca e in qualche maniera diventa subito antipatico", ha detto l'attore nel corso di un'intervista per Soccermagazine.it.

Dietro una corazza autoritaria e burbera, si nasconderebbe in realtà un uomo molto altruista secondo l'attore, che ha collaborato con lui per numerosi film. A riprova di tutto questo, Verdone sottolinea anche l'impegno messo da De Laurentiis nell'amministrare e seguire la squadra del Napoli, una passione che lo porta ad andare "continuamente agli allenamenti e negli spogliatoi, è sempre accanto alla squadra, è sempre al telefono con Gattuso. È un presidente che però è presente".

De Laurentiis era risultato positivo al tampone per il Covid, una situazione che fortunatamente si è risolta senza complicazioni. Se le dichiarazioni nei confronti di De Laurentiis dimostrano un certo affetto tra i due, l'accusa di Verdone al politicamente corretto non ammette repliche.

Quanto è interessante?
2