Cara Delevingne contro Harvey Weinstein: "Mi disse che da gay non avrei avuto successo"

Cara Delevingne contro Harvey Weinstein: 'Mi disse che da gay non avrei avuto successo'
di

Nel corso di una recente intervista, la modella e attrice Cara Delevingne ha confessato cosa le disse il decaduto produttore Harvey Weinstein durante un incontro avvenuto qualche anno fa.

"Una delle prime cose che Harvey Weinstein mi ha mai detto è stata: 'Non ce la farai mai in questo settore come donna gay. Avevo appena iniziato a fare audizioni, e lui iniziò a nominare donne famose con cui sono amica, chiedendomi se ci ero stata a letto. Pensai che fosse una follia."

Questo accadde molto prima che l'ex boss della Weinstein Company provò a palpeggiarla, molestia che l'attrice denunciò sulla sua pagina Instagram nell'ottobre 2017. Il produttore la chiamò "chiedendo se avevo dormito con una delle donne con cui mi aveva vista in televisione. È stata una telefonata molto strana", ha detto l'attrice. "Non ho risposto a nessuna delle sue domande e mi sono affrettata a riattaccare, ma prima lui mi disse che se avessi mostrato di essere gay o avessi deciso di stare con una donna pubblicamente, non avrei mai avuto il ruolo di una donna etero a Hollywood."

Delevingne, che ha anche interpretato l'Incantatrice in Suicide Squad, sta frequentando l'attrice di Pretty Little Liars Ashley Benson da oltre un anno, è stata aperta sulla sua sessualità, ma si rifiuta di etichettarla.

"Le etichette per tutto mi fanno impazzire. Odio etichettarmi. Sono stato a tante cene in cui la gente non faceva che chiedermi: 'Allora, tu cosa sei? L, G, B, T, Q?' Insomma, sul serio? Questo è ciò di cui stiamo parlando? Preferisco cambiare ogni giorno".

Per altri approfondimenti scoprite perché Gwyneth Paltrow è considerata testimone fondamentale nel caso Weinstein. In aggiunta, recuperate la recensione di Carnival Row, la nuova serie Amazon con protagonisti Cara Delevingne e Orlando Bloom.

FONTE: The Wrap
Quanto è interessante?
6