di

Quando mancano ancora parecchi mesi all’uscita nelle sale di Captain Marvel, Brie Larson è tornata a parlare brevemente di quando accettò la parte per la Marvel.

Intervenuta alla cerimonia di premiazione dei Women In Film Crystal + Lucy Awards, l’attrice Premio Oscar ha rivelato ad Associated Press i suoi iniziali dubbi sull’accettare o meno il ruolo di Carol Danvers nel cinecomic standalone. Tra le argomentazioni, il fatto che questi ruoli in film così grandi le avrebbero sicuramente cambiato la vita e la carriera, se in meglio o in peggio è tutto da verificare.

Ci sono un sacco di condizioni che ti portano a pensare si tratti di una grossa decisione, non solo per me stessa, è una grossa decisione per la mia famiglia, per il mio compagno e per i miei amici. È un grande cambiamento per tutti e non ero sicura fosse il momento giusto per me. Non vorrei mai fare scelte artistiche che mi pesino troppo o mi portino da quella parti della mia vita che mi rendono completa, quindi la Marvel è stata super-paziente e mi ha concesso tutto il tempo necessario per rifletterci bene e una volta che mi sono sentita a mio agio sono stata in grado di entrarci con tutti e due i piedi. Ne sono molto felice”.

La Larson non è stata l’unica attrice, all’interno della famiglia Marvel, a nutrire dei dubbi in proposito: Chris Evans, ad esempio, rifiutò la parte di Captain America diverse volte prima di accettare, poiché non voleva legare troppi anni della sua carriera a un solo personaggio.

In Captain Marvel, diretto dal duo Anna Boden-Ryan Fleck, vedremo le origini di Carol Danvers/Captain Marvel e la sua battaglia con la razza degli Skrull ed il famoso conflitto tra razze aliene, Skrull-Kree. Ma non solo: la pellicola riporterà su scena altri personaggi 'storici' del Marvel Cinematic Universe.

Captain Marvel esordirà nelle sale statunitensi e probabilmente anche nel resto del mondo l’8 marzo 2019.

FONTE: AP
Quanto è interessante?
3