Cannes, Festival dell'assurdo: Thierry Fremaux annuncia i film per un concorso che non c'è

Cannes, Festival dell'assurdo: Thierry Fremaux annuncia i film per un concorso che non c'è
di

Thierry Fremaux, critico e direttore artistico del Festival di Cannes, ha annunciato che il 3 giugno arriverà l'elenco completo dell'edizione 2020 del celebre evento cinematografico francese.

Tra i film che dovrebbero "entrare in concorso" The French Dispatch di Wes Anderson, Another Round di Thomas Vinterberg e Comes Morning di Naomi Kawase, solo alcuni dei film d'autore di prestigio che dovrebbero ricevere l'etichetta Cannes 2020, più una griffe simbolica che altro.

I film che godranno di questo onore sono circa 50, una selezione curata dal direttore artistico Thierry Fremaux e dal suo comitato di selezione: l'elenco completo, intorno a quale a questo punto c'è una certa divertita attesa, sarà svelato ufficialmente il 3 giugno.

Senza un festival fisico quest'anno è naturale mettere in discussione quale sarà il fine di questa etichetta, tuttavia un certo Parasite di un certo Bong Joon-ho l'anno scorso ha ricordato a tutto il mondo quanto possa essere importante il festival francese come biglietto di presentazione: i film selezionati, infatti, col budget di Cannes andranno probabilmente in altri festival cinematografici internazionali ... tranne forse quello di Venezia, col quale in passato ci sono stati diversi attriti e che potrebbe decidere di non agevolare la "concorrenza" offrendo una passerella di riserva.

Secondo quanto trapelato altri autori di spicco che si dice abbiano accettato l'etichetta Cannes 2020 sono Francois Ozon con Ete 85 e Apichatpong Weerasethakul con Memoria ma, come detto, ne sapremo di più la prossima settimana. Intanto, vi lasciamo ad alcuni rumor sul programma.

Quanto è interessante?
0