Candyman, Jordan Peele favorevole al rinvio del reboot: ecco perché

Candyman, Jordan Peele favorevole al rinvio del reboot: ecco perché
INFORMAZIONI FILM
di

The Hollywood Reporter ha pubblicato un articolo nel quale riassume il pensiero di alcuni autori americani sul cinema in epoca di COVID-19. Tra questi anche Jordan Peele, produttore del reboot di Candyman, ufficialmente posticipato al 2021. Secondo l'articolo di THR, Peele era assolutamente favorevole allo slittamento della data d'uscita.

Jordan Peele era principalmente preoccupato di aumentare gli assembramenti nelle sale cinematografiche in un periodo in cui gli esercenti stanno cercando di conciliare le misure di sicurezza da adottare a causa della pandemia e la possibilità di lavorare in maniera tale da limitare le perdite in un periodo davvero complicato per molti settori, compreso quello dell'intrattenimento.

MGM e Universal avrebbero deciso, in conclusione, di posticipare l'uscita nelle sale di Candyman, diretto da Nia DaCosta.
La sinossi ufficiale del film:"Per quanto possano ricordare, i residenti del quartiere di popolare Chicago Cabrini Green sono sempre stati terrorizzati dal passaparola di una storia spettrale su un killer sovrannaturale con un uncino al posto di una mano che può essere facilmente evocato da chi ha l’ardire di ripetere cinque volte il suo nome davanti a uno specchio. Ai nostri giorni, dieci anni dopo la demolizione dell’ultima Cabrini tower, l’artista visuale Anthony McCoy (Yahya Abdul-Mateen II; HBO’s Watchmen, Us) e la sua ragazza, la direttrice di una galleria d’arte Brianna Cartwright (Teyonah Parris; If Beale Street Could Talk, The Photograph), si trasferiscono in un condominio di lusso del Cabrini, che nel frattempo si è gentrificato tanto da essere divenuto irriconoscibile e abitato da rampanti millennial".
Nel cast del film Yahya Abdul-Mateen II, Tony Todd, Teyonah Parris e Colman Domingo.
Su Everyeye trovate il teaser trailer di Candyman.

Quanto è interessante?
1