Qualcosa è cambiato, il film che agli Osar del 1998 rubò la scena a Titanic

Qualcosa è cambiato, il film che agli Osar del 1998 rubò la scena a Titanic
di

Nell'anno di Titanic che nel 1998 ha ottenuto ben 11 statuette agli Oscar, i premi più ambiti relativi ai migliori attori sono andati ai protagonisti di un'altra pellicola. Stiamo parlando di Jack Nicholson e Helen Hunt che hanno lasciato tutti senza parole con le loro interpretazioni in Qualcosa è cambiato che questa sera va in onda su Rai Movie.

Il film che occupa il posto numero 140 della classifica di Empire dedicata ai 500 film più grandi di tutti i tempi ha sorpreso per l'incredibile ventata di aria fresca portata nel genere della commedia sentimentale. La pellicola che è chiaramente un lungo e complesso viaggio psicologico, narra le vicende di Melvin Udall, noto scrittore che soffre di un grave disturbo ossessivo-compulsivo che lo porta ad odiare tutti ed essere a sua volta odiato da tutti.

L'unica che sembra riuscire a sopportarlo è Carol, una ragazza madre che cerca di sbarcare il lunario lavorando come cameriera nel locale in cui Melvin è solito cenare. Tra i due si crea un particolare rapporto che li porterà ad affrontare paure profonde e a superare convinzioni ben radicate.

Si tratta di una commedia delicata che affronta temi di grande spessore tra cui la solitudine, il razzismo, e l'omofobia con grande leggerezza, senza appesantire mai più del dovuto lo spettatore. Il merito va chiaramente ai due protagonisti che con le loro eccezionali interpretazioni sono riusciti a mettere in secondo piano agli Oscar attori del calibro di Dustin Hoffman e Kate Winslet, portando a casa due tra le statuine più importanti nell'anno della supremazia di Titanic.

Intanto Jack Nicholson ha da poco compiuto 83 anni, la star di Shining sembra non risentire certamente del tempo che passa e continua a detenere al fianco di Daniel Day-Lewis e Walter Brennan il record relativo al maggior numero di statuine vinte da un attore.

Quanto è interessante?
5