Netflix

Bubbles: Taika Waititi abbandona il progetto sullo scimpanzé di Michael Jackson

Bubbles: Taika Waititi abbandona il progetto sullo scimpanzé di Michael Jackson
di

Taika Waititi ha abbandonato il progetto in stop-motion di Netflix dal titolo Bubbles, che racconta la vicenda dello storico scimpanzé di Michael Jackson. Collider ha confermato che anche Netflix si è tirata fuori dal progetto, rinunciando definitivamente al film. A diffondere la notizia Cartoon Brew, che ha parlato di conflitti di programmazione.

"Taika non aveva abbastanza tempo da dedicarci, e dal momento che il progetto era molto grande, non aveva senso continuare con un altro regista. I produttori stanno valutando i prossimi passi".
La pre-produzione era già a buon punto alla Starburns Industries di Dan Harmon, produttore di Anomalisa di Charlie Kaufman.
Sempre secondo Cartoon Brew diverse persone che lavoravano al film sono state licenziate, nonostante alcuni di loro abbiano rifiutato di lavorare in progetti come Pinocchio di Guillermo del Toro e Wild di Henry Selick, pur di collaborare a Bubbles.

Netflix ha acquistato i diritti di Bubbles per 20 milioni di dollari e la produzione era entusiasta di lavorare con Taika Waititi.
Il regista aveva dichiarato:"Si tratta di un'idea che mi affascina e voglio svilupparla ulteriormente. Non sono interessato ad un film biografico. Voglio concentrarmi sul racconto di una storia che fonda fatti reali e fantastici, dedicato ad un animale che cerca di capire il mondo intorno a sé".
Il film sullo scimpanzé di Michael Jackson era stato annunciato nel 2017, salvo poi non avere più novità a riguardo.
Taika Waititi con Jojo Rabbit torna al cinema attraverso una commedia nera che ha tutti i presupposti per rivelarsi un'avventura esilarante.

FONTE: Collider
Quanto è interessante?
2

Altri contenuti per Bubbles-Michael Jackson-Netflix