Bryan Singer non sarà più il regista del nuovo film su Red Sonja

Bryan Singer non sarà più il regista del nuovo film su Red Sonja
INFORMAZIONI FILM
di

Come saprete, diverso tempo fa, Bryan Singer è stato ingaggiato dalla Millenium Films per dirigere un nuovo adattamento cinematografico del personaggio di Red Sonja, un film che è in fase di sviluppo da anni e ha visto avvicendarsi svariati filmaker.

Tutto questo capitava mentre Bryan Singer veniva investito nuovamente da accuse di stupro e abusi sessuali su ragazzi minorenni e dopo il suo licenziamento dall'acclamato Bohemian Rhapsody che, nonostante porti ancora la sua firma nei 'credits', ha visto la totalità del cast artistico e tecnico dissociarsi dalla persona di Singer e dal suo lavoro.

Dopo il suo annuncio da regista di Red Sonja, chiaramente, sono scattate immediatamente le polemiche e il presidente della Millenium, Avi Lerner, ha anche rilasciato una dichiarazione a riguardo in cui affermava di sostenere Singer come regista del progetto e di non poter condannare l'uomo senza che la Legge non lo riconoscesse come tale. Insomma, finché la giustizia non condannava ufficialmente Singer, per lui era "un uomo innocente".

Tante polemiche, tanta convinzione da parte di Lerner che, però, non hanno portato a nulla. Come conferma il The Hollywood Reporter, il presidente si è visto costretto a licenziare Singer dal nuovo film di Red Sonja dopo aver avuto difficoltà nel trovare un distributore per la sua pellicola. Con nessuna distribuzione statunitense interessata a distribuire nei cinema il film diretto da Singer, le chanche di successo di una pellicola come Red Sonja erano quasi nulle e la via del rilascio direttamente in rete tramite piattaforma digitale non era un'opzione valida per Lerner. Adesso il film si trova senza un regista e, secondo le speculazioni, Millenium potrebbe addirittura ingaggiare una filmaker di sesso femminile. Vi terremo aggiornati.

FONTE: THR
Quanto è interessante?
1