Braveheart ha avuto un sequel: scoprite il nuovo film di cui nessuno sta parlando

Braveheart ha avuto un sequel: scoprite il nuovo film di cui nessuno sta parlando
di

Ben 25 anni dopo aver recitato in Braveheart di Mel Gibson, l'attore Angus Macfadyen è tornato nei panni di Robert the Bruce in un sequel intitolato proprio Robert the Bruce e che è stato appena rilasciato per il mercato digitale.

In un'intervista esclusiva con CBR, Macfadyen ha parlato del suo ritorno nei panni del famoso re e guerriero scozzese, che offriva anche la voce narrante nel pluripremiato film di Gibson.

"Ho sempre voluto esplorare la fase successiva della vita di Robert Bruce dopo Braveheart, ma ci sono voluti 11 o 12 anni solo per ottenere effettivamente i finanziamenti per realizzare questo film. Quindi è stato solo nel 2006, se non ricordo male, che ho iniziato a scrivere la sceneggiatura, che poi però ho dovuto riscrivere nel 2010 per realizzare una versione più intima del film, che poi è quella che abbiamo realizzato. Ma alla fine ci sono voluti altri sette anni per avere gli altri finanziamenti necessari, e alla fine eccoci qua."

Il film, al contrario di quanto ci si possa aspettare, è molto diverso da Braveheart.

"Penso che laddove Braveheart esalta la guerra e la violenza, io volevo fare un film che fosse contro la guerra e riguardasse maggiormente le conseguenze della violenza. E così la storia di questa famiglia che era povera di terra e con bambini i cui padri sono tutti morti nelle guerre di William Wallace o Robert the Bruce: sono entrato in questa situazione straordinaria con questo moribondo che si rivela essere il re, e ho pensato che fosse davvero una premessa interessante."

Potete guardare il trailer in calce all'articolo: per altri approfondimenti vi rimandiamo alle migliori 5 curiosità su Braveheart e alla recensione di Outlaw King, film incentrato proprio su Robert Bruce ma con protagonista Chris Pine.

Quanto è interessante?
4