Brad Pitt si promise di girare solo bei film dopo essere apparso in Troy

Brad Pitt si promise di girare solo bei film dopo essere apparso in Troy
di

Nel corso di una recente intervista col New York Times, Brad Pitt ha parlato della sua carriera e di come questa sia cambiata sostanzialmente grazie a Tory.

L'epico film di guerra del 2004 diretto da Wolfgang Petersen convinse l'attore a rivedere i suoi piani di lavoro e, da quell'anno Pitt giurò di innalzare la qualità dei progetti ai quali si sarebbe legato.

"Ho dovuto fare Troy perché - immagino di poter dire tutto questo ora - ero appena uscito da un altro film e dovevo fare qualcosa per lo studio", afferma Pitt. "Quindi sono stato messo in Troy. Non è stato brutto lavorare in quel film, anzi, solo che mi sono reso conto che il modo in cui veniva raccontato quel film non era come volevo che fosse. Ho fatto i miei errori. Cosa stavo cercando di dire con Troy? Non sono riuscito a uscire dal centro dell'inquadratura. Mi stava facendo impazzire."

Pitt ha continuato: "Mi ero rovinato lavorando con David Fincher. Non ho assolutamente niente contro Wolfgang Petersen, sia chiaro. Das Boot è uno dei più grandi film di tutti i tempi. Ma da qualche parte in quel film, in Troy, ad un certo punto è diventato un genere commerciale. Ogni inquadratura era come, oh, ecco l'eroe! Non c'era mistero. In quel periodo quindi decisi che avrei investito solo in storie di qualità, per mancanza di un termine migliore. È stato un cambiamento distintivo che ha portato al mio successivo decennio di film."

Basta guardare la sua filmografia per notare questo cambiamento: oltre ai sequel di Ocean's Eleven e Mr. e Mrs. Smith, ha anche iniziato a lavorare con alcuni dei migliori registi in circolazione come Alejandro González Iñárritu (Babel), Andrew Dominik (L'assassinio di Jesse James per mano del codardo Robert Ford), Joel ed Ethan Coen (Burn After Reading), Quentin Tarantino (Bastardi senza gloria), Terrence Malick (The Tree of Life) e altri ancora.

Per il suo lavoro in C'era una volta a Hollywood di quest'anno, Pitt ha vinto il premio del National Board of Review come miglior attore non protagonista, e ha già ricevuto una nomination nella stessa categoria sia ai Golden Globes che ai Critics Choice Awards. Lo abbiamo inserito fra i maggiori favoriti per l'Oscar.

Per altri approfondimenti recuperate il nostro speciale sulle migliori scene di C'Era Una Volta a Hollywood.

FONTE: THR
Quanto è interessante?
5