Brad Pitt su Brandon Lee: "Mi disse che sarebbe morto giovane come il padre

Brad Pitt su Brandon Lee: 'Mi disse che sarebbe morto giovane come il padre
di

Parecchia malinconia durante le interviste da Cannes per C'Era Una Volta a Hollywood: se Leandro Di Caprio ha ricordato la morte di River Phoenix, adesso tocca a Brad Pitt condividere ricordi spiacevoli relativi alla morte di un caro amico.

Durante la promozione del nono film di Quentin Tarantino, infatti, Pitt ha raccontato di quella volta che il protagonista de Il Corvo Brandon Lee gli disse che sarebbe morto giovane, esattamente come suo padre. L'episodio accadde in una notte del 1992 durante una festa privata.

"Eravamo insieme ad altri amici ad una festa privata, solo che dopo un po' abbiamo perso questi amici di vista e quando siamo tornati alla festa si erano fatte le sei del mattino. Era una serata come tante altre, ma la passammo a parlare del fatto che Brandon era convinto che sarebbe morto giovane come era capitato a suo padre. Io l'avevo etichettata come una di quelle conversazioni pesanti e impegnate che le persone fanno con le prime luci dell'alba. Ma l'anno dopo accettò di fare Il Corvo".

L'attore sarebbe morto a 28 anni sul set del film di Alex Proyas.

Per altre notizie sull'atteso nuovo film di Tarantino, vi rimandiamo a delle recenti dichiarazioni del regista secondo cui potrebbe rimontare C'Era Una Volta ad Hollywood per ampliarne la durata: come sappiamo infatti l'autore ha dovuto affrettare i tempi del montaggio per riuscire a partecipare al Festival di Cannes, desideroso di averlo anche per poter celebrare il venticinquesimo anniversario della Palma d'Oro a Pulp Fiction. Se volete, recuperate il nostro Everycult su Pulp Fiction.

FONTE: THR
Quanto è interessante?
10