Box Office USA: il botteghino statunitense supera i 6 miliardi di dollari prima di luglio

di

Un carico di supereroi, un prequel di Star Wars e un film musicale hanno contribuito a catapultare gli incassi negli Stati Uniti oltre i 6 miliardi di dollari nella prima metà dell'anno per la prima volta. In quello che si è già rivelato un anno stellare per il box-office americano, film come Avengers: Infinity War hanno battuto ogni record.

Tuttavia è bene notare come alcuni studi come, nonostante Walt Disney Studios, Warner Bros. Pictures e Universal Pictures abbiano fatto registrare entrate da record per i loro film, il numero delle vendite di biglietti negli Stati Uniti è diminuito sensibilmente.
Già dal 2017 le vendite sono calate e questo trend è continuato anche nel 2018. The Wrap riporta che il botteghino nazionale in questi primi sei mesi del 2018 ha superato i 6 miliardi di dollari, superando il precedente record del 2017, 5,64 miliardi di dollari.
Sebbene si preveda un secondo semestre più lento, la previsione totale per l'anno è comunque sulla buona strada per ottenere un ottimo risultato.
In questo momento Black Panther è in testa fra i film con il maggior incasso ma potrebbe faticare a mantenere il passo di Avengers: Infinity War che piano piano sta continuando a colmare il divario.
A contribuire al grande risultato anche titoli come Jumanji: Benvenuti nella giungla, The Greatest Showman e ultimamente Jurassic World: Il regno distrutto.
Forse il più sorprendente della lista è A Quiet Place di John Krasinski con protagonista Emily Blunt, che ha raggiunto i 187 milioni di dollari.
Nella battaglia fra gli studios è evidente il vantaggio accumulato da Disney che finora ha regalato quattro dei migliori cinque film di questa prima parte di 2018.

FONTE: ScreenRant
Quanto è interessante?
3