Box Office 2020, ora è ufficiale: la Cina batte gli USA per la prima volta nella storia

Box Office 2020, ora è ufficiale: la Cina batte gli USA per la prima volta nella storia
INFORMAZIONI FILM
di

Da Comscore arrivano i dati definitivi del box office 2020. Con un calo dell'80% dovuto alla pandemia globale e la conseguente chiusura delle sale, il mercato cinematografico americano ha chiuso l'anno al secondo posto dietro quello cinese: è la prima volta nella storia.

Secondo quanto riportato dall'Hollywood Reporter, nel 2020 gli Stati Uniti hanno generato un incasso stimato di $2,3 miliardi (nel 2019 erano stati $11,4 miliardi), firmando dunque il peggior risultato da almeno 40 anni a questa parte. Globalmente, le vendite dei biglietti sono passate dai $42,5 miliardi del 2019 a una cifra compresa tra gli $11,5 miliardi e i $12 miliardi.

Come detto, con un incasso di circa $2,7 miliardi, la Cina si è affermata come il primo mercato cinematografico mondiale del 2020. Questo anche grazie agli incassi di Ba Bai ($461 milioni globali), pellicola di guerra conosciuta in lingua inglese come The Eight Hundred che è riuscita a spodestare Hollywood dalle testa della classifica del box office mondiale, superando anche Bad Boys for Life ($426 milioni), e agli ottimi risultati ottenuti da pellicole quali My People, My Homeland e l'anime giapponese Demon Slayer: Infinity Train.

Per quanto riguarda i film prodotti negli Stati Uniti, dietro al sequel con Will Smith e Martin Lawrence troviamo Tenet di Christopher Nolan ($326 milioni), Sonic - Il Film ($310 milioni) e Dolittle con Robert Downey Jr. ($245 milioni).

Vi ricordiamo che la maggior parte dei blockbuster di Hollywood più attesi dello scorso anno, tra cui il film Marvel Black Widow e kolossal sci-fi Dune, sono stati rimandati al 2021.

FONTE: THR
Quanto è interessante?
2