Borat, Sacha Baron Cohen cuore d'oro: donati 100.000 dollari a una star del film

Borat, Sacha Baron Cohen cuore d'oro: donati 100.000 dollari a una star del film
di

In Borat - Seguito di Film (com'era per il primo capitolo, d'altronde) il confine tra realtà e finzione è spesso molto labile: più volte, durante la visione, ci si chiede chi reciti e chi invece sia semplicemente sé stesso. A questa seconda categoria appartiene Jeanise Jones, babysitter di Tutar nel film.

Nel film ma anche, in un certo senso, nella realtà: Jeanise, infatti, era convinta di star partecipando ad un documentario e di doversi davvero occupare della figlia di Borat, a cui infatti riserva consigli preziosi, aprendole gli occhi sui suoi diritti di donna, sulle bugie raccontatele dal padre e sulla possibilità di far ciò che voglia della propria vita.

Unico vero personaggio positivo del film, Jeanise si sentì quasi tradita quando scoprì di aver avuto a che fare con degli attori. Questa storia è stata resa pubblica dal pastore della Chiesa frequentata dalla donna, il quale ha anche indetto una raccolta fondi per sostenere Jones, essendo la nostra rimasta senza lavoro a causa dell'emergenza covid.

Raccolta fondi a cui Sacha Baron Cohen non ha esitato a partecipare, donando ben 100.000 dollari: "Sono rimasto senza parole ma non sorpreso, perché mi era stato detto che tipo di cuore avesse quest'uomo. Forse è un po' audace, come alcune delle cose che fa nel film, ma ha davvero un buon cuore" ha commentato il pastore riferendosi alla star di Borat. Recentemente, intanto, Rudy Giuliani ha davvero perso le staffe ad una domanda su Borat - Seguito di Film.

FONTE: uproxx
Quanto è interessante?
3