Bond 25: cresce l'ipotesi Jean-Marc Vallée alla regia

Bond 25: cresce l'ipotesi Jean-Marc Vallée alla regia
di

Il regista canadese Jean-Marc Vallée sarebbe stato contattato per la regia di Bond 25. EON e MGM da tempo avevano iniziato una ricerca capillare per il nome a cui affidare la regia del nuovo episodio sull'agente 007. Dopo aver individuato in Danny Boyle il profilo ideale, il regista di Trainspotting è uscito dal progetto all'inizio della settimana.

A causare la rottura sarebbero state divergenze creative, dopo che inizialmente gli era stata affidata la creazione di una trama originale insieme a John Hodge. L'abbandono di Danny Boyle ha messo in allarme molti fan di 007, visto che il progetto era pronto per prendere il via.
Ora probabilmente ci sarà una completa riscrittura dello script, con i tempi che inevitabilmente si allungheranno, a meno che non si trovi un regista a breve.
Deadline scrive in queste ore che Jean-Marc Vallée è stato contattato per dirigere il film; in questo momento il regista è impegnato come produttore esecutivo per le serie Big Little Lies e Sharp Objects, per le quali ha anche diretto il primo episodio.
In passato Vallée si era espresso positivamente su quest'ipotesi ma per ottenere la regia dovrà battere la concorrenza di altri nomi importanti associati in questi giorni al film. Da Christopher McQuarrie a David McKenzie, da Yann Demange a Edgar Wright.
Jean-Marc Vallée è stato candidato all'Oscar 2014 per il montaggio di Dallas Buyers Club, pellicola grazie alla quale Matthew McConaughey e Jared Leto hanno vinto rispettivamente l'Oscar al miglior attore protagonista e l'Oscar al miglior attore supporter.
L'ultimo film diretto da Vallée è Demolition - Amare e vivere, uscito nelle sale nel 2015, con Jake Gyllenhaal e Naomi Watts.

FONTE: ScreenRant
Quanto è interessante?
4