Bohemian Rhapsody, Brian May ricorda: 'La storia del nastro logorato è vera!'

Bohemian Rhapsody, Brian May ricorda: 'La storia del nastro logorato è vera!'
di

Si è discusso parecchio della credibilità di Bohemian Rhapsody: il film sulla storia dei Queen ha fatto storcere il naso a buona parte dei fan a causa di una narrazione piuttosto romanzata per quanto riguarda alcuni passaggi dell'epopea di Freddie Mercury e soci. Non tutto, però, è ovviamente lavoro di fantasia.

Una delle scene prese maggiormente di mira è stata, ad esempio, quella che vede John Deacon far presente ai suoi amici che il nastro dove i nostri stanno registrando il leggendario pezzo che dà il titolo al film sia prossimo a logorarsi definitivamente a causa dello sfiancante lavoro di sovraincisione.

La cosa fu giudicata poco credibile da più di un fan all'epoca dell'uscita in sala, ma a confermare questa versione dei fatti ci ha pensato Brian May in persona: "Questa storia leggendaria, che la gente pensa abbiamo inventato, in realtà è vera: un giorno osservammo il nastro alla luce e ciò che ci trovammo davanti fu un pezzo di nastro praticamente trasparente. Tutto l'ossido era stato grattato via. Dovemmo fare urgentemente una copia e continuare a lavorare su quella" sono state le parole del chitarrista.

Considerando l'incredibile lavoro necessario per registrare alcune parti di uno dei pezzi più iconici della band, d'altronde, non stentiamo a credere che sia accaduto davvero! Storie vere o inventate a parte, comunque, cerchiamo di capire insieme di cosa potrebbe parlare Bohemian Rhapsody 2.

FONTE: imdb
Quanto è interessante?
4