IFA 2006

Blu-Ray all'attacco dell' Europa

di

E' l'IFA il luogo dello scontro prescelto dai due consorzi concorrenti (Blu-Ray Association e HD-DVD Promotional group) per darsi definitivamente battaglia. E si tratta di una battaglia senza esclusione di colpi, che ancora una volta, per l'ennensima volta, cambia le carte in tavola. In particolare gli annunci che riguardano Blu-Ray si susseguono in continuazione e quello che sembrava un orizzonte confuso e incerto per l'Europa si trasforma in qualcosa di definito, dai confini ben delineati e dalle basi solide. Il Blu-Ray punta seriamente all'Europa e cambia strategia rispetto a quanto avvenuto negli USA puntando tutto sulla qualità.

Ecco, nello specifico i piani e i prodotti presentati, dai partners che supportano Blu-Ray per l'Europa:

 - Samsung ha confermato che tra meno di un mese sarà disponibile nei negozi di tutta Europa una versione riveduta e corretta del player BD-P1000 privato del bug relativo al sistema digitale di riduzione del rumore che ne penalizzava pesantemente le prestazioni. Per il resto le caratteristiche tecniche rimangono pressochè simili.

 - Philips ha confermato il lancio entro fine anno del player BDP9000. In linea con gli standard del momento anche il player philips è dotato di HDMI (v.1.2) in grado di generare un segnale in uscita pari a 1080p e di upscalare fino a tale risoluzione i tradizonali DVD. Inoltre è stata espressamente menzionata la aggiornabilità firmware del lettore che consentirà di renderlo sempre più completo nonchè a perfezionarne le prestazioni. Confermato un prezzo di 999usd (800 euro).

Panasonic ha annunciato la disponibilità a partire da ottobre DMP-BD10 che si pone come player high-end (anche nel prezzo 1500 usd) per caratteristiche e funzionalità ma che purtroppo a quanto pare dalla scheda tecnica non è in grado di uscire nativamente a 1080p effettuando al suo interno, anche nel caso di dischi Blu-Ray, una conversione da 1080i a 1080p.

Pioneer ha annunciato, finalmente, la disponibilità a partire da febbraio 2007 in Europa del suo player BDP-HD1, che per caratteristiche tecniche attualmente si pone come punto di riferimento in ambito Blu-Ray. Oltre ad essere compatibile con tutti i formati DVD e CD attualmente in circolazione e ad incorporare tutti i codec  audio  esistenti, DTS HD e Dolby True HD compresi, è dotato di convertitori a/d a 148,5 mhz/12 bit ed è in grado di upscalare i tradizionali DVD a 1080p. E' inoltre dotato di HDMI di ultima generazione (quindi a meno di smentite v1.3) che consente di uscire nativamente a 1080/24p. Prezzo 1799 euro.

Sony, come già risaputo, punta tutto su Playstation 3 come lettore Blu-Ray. La novità è che vista in azione con materiale in Blu-Ray non sembra assolutamente essere un lettore "entry" o comunque "mid level" riuscendo anzi a tenere tranquillamente testa, se non addirittura fare meglio dei lettori dedicati e dal prezzo doppio (se non triplo). Ciò ha stupito a tal punto che Bill Hunt, autorevole editore di "The Digital Bitz", sorpreso da cotanta inaspettata qualità, si è cosi espresso in merito "may be the best and most fully-tested and functional Blu-Ray player" di prima generazione. Una affermazione del genere detta da lui che apertamente ha sempre criticato le scelte del consorzio BR, schierandosi apertamente qualche mese fà con HD-DVD, fa certamente riflettere.

Per quanto riguarda il software tutte le case distribuzione di contenuti cinematografici che supportano Blu-Ray hanno presentato la loro line-up inerente i prossimi sei mesi e indubbiamente non sono mancate le sorprese. L'utilizzo dei nuovi codec video (in particolare MPEG4 AVC, ma Disney ha annnunciato di voler in futuro utilizzare VC-1) e in qualche caso dell'attesissimo BD-50 ha nuovamente ribaltato la situazione. I primi film possono essere già considerati passato remoto, in quanto presente e futuro sono stati mostrati in fiera. I demo mostrati hanno lasciato letteralmente a bocca aperta coloro che hanno avuto la fortuna di assistere, mostrando la vera forza bruta del Blu-Ray.

Rimanendo sempre in campo di contenuti una indiscrezione è trapelata con un certo furore. Blu-Ray Association ha candidamente ammesso che nei prossimi giorni ci sarà all'IFA un annuncio clamoroso riguardante il Blu-Ray. Nello specifo
 certamente questo riguarderà la partnership di una nuova casa di distribuzione di contenuti cinematografici. Questo annuncio inizialmente non ha destato molto scalpore in quanto molti pensavano ad una casa minore e non ad una Major.
Ma dopo tutta una serie di annunci e smentite l'attenzione si è spostata su New Line (Warner) e Universal. Effettivamente la situazione non è molto chiara (Warner non distribuirà titoli HD-DVD ad esempio in Italia e gli stessi amministratori delegati stanno criticando alcune scelte che la casa madre sta compiendo; la stessa Universal all'interno dell' HD-DVD promotional Group sta iniziando ad assumere una posizione delineata). Si tratta ovviamente di una indiscrezione che laddove confermata, attribuirebbe indubbiamente un immenso vantaggio al Blu-Ray, che sta mettendo sempre più le basi per il dominio in Europa.

Stay Tuned!

Quanto è interessante?
0
Blu-Ray all'attacco dell' Europa