Marvel

Black Widow, la sceneggiatrice ha pianto vedendo Natasha in Avengers: Endgame

Black Widow, la sceneggiatrice ha pianto vedendo Natasha in Avengers: Endgame
di

Parlando con Inverse, la sceneggiatrice Jac Schaeffet, che ha scritto il copione di Black Widow per i Marvel Studios, ha rivelato di aver pianto durante la visione di Avengers: Endgame.

Come saprete, nel corso del film dei fratelli Russo Natasha e Clint si recano su Vormir (o meglio, sul pianeta Vormir del 2014) per recuperare la Gemma dell'Anima prima che lo faccia Thanos (come visto in Avengers: Infinity War): qui però il Teschio Rosso impone ai due Avengers lo stesso tipo di sacrificio che aveva imposto (o che avrebbe imposto) al villain di Josh Brolin, e a quel punto è Natasha a gettarsi dalla rupe (al termine di una sequenza che abbiamo selezionato per il nostro speciale sulle tre migliori scene di Endgame).

Ho pianto come un bambino" ha dichiarato la sceneggiatrice a proposito della scena. "Sono stato molto colpito dalla cosa, ho provato una sensazione molto strana. Come sceneggiatore del suo film ho dei forti sentimenti nei confronti del personaggio, ho investito molto su Natasha dal punto di vista del mio lavoro, mi ci sono buttato anima e corpo perché penso che sia questo che uno scrittore dovrebbe fare col personaggio di cui sta scrivendo, di modo che diventi una persona reale per te. Quindi vedere la sua morte in un film al quale non avevo minimamente lavorato ... è stato un po' come vedere la propria ex con il suo nuovo fidanzato. Ho provato una strana specie di rimozione che sembrava sbagliata e giusta allo stesso tempo. Ma il suo arco in quel film è semplicemente meraviglioso.”

Per altre informazioni vi rimandiamo ad altre dichiarazioni dell'autore, secondo il quale solo una parte di Black Widow sarà ambientata dopo Civil War.

FONTE: Inverse
Quanto è interessante?
2