Marvel

Black Widow non sarà un film di origini, è stata Scarlett Johansson a deciderlo

Black Widow non sarà un film di origini, è stata Scarlett Johansson a deciderlo
di

Parlando dei toni di Black Widow, il primo film della Fase 4 del Marvel Cinematic Universe, la star Scarlett Johansson ha spiegato che l'opera non sarà un film sulle origini di Natasha.

La Johansson, che ha esordito nel MCU ai tempi di Iron Man 2, con Black Widow è diventata la prima star dei Marvel Studios a produrre un film insieme a Kevin Feige, assumendo così un potere decisionale più forte che in passato. A tal proposito, ha dichiarato:

"Non volevo che questo film fosse una storia di origini. Non volevo che fosse una storia di spionaggio. Non volevo che fosse superficiale. Volevo farlo solo se effettivamente si sarebbe adattato a me, a dove ero arrivata con questo personaggio. Avevo passato così tanto tempo a costruire Natasha e a raccontarla: sentivo che se non avessimo raggiunto qualcosa di profondo, non ci sarebbe stato motivo di farlo. Perché ho dato tutto in Endgame e mi sentivo già soddisfatta. Sarei stata felice anche di concludere con quel film. Quindi doveva esserci un motivo serio per farlo, non era nel mio interesse mungere il brand o roba simile."

Il film, che dovrebbe essere ambientato dopo gli eventi di Captain America: Civil War ma prima di quelli di Avengers: Infinity War, oltre alla Johansson nei panni di Natasha vanterà anche David Harbour (Stranger Things, Hellboy) nei panni di Alexei alias Red Guardian, Florence Pugh (Lady Macbeth, The Little Drummer Girl) nei panni di Yelena Belova e la premio Oscar Rachel Weisz (La Favorita) come Melina. La regia è stata curata da Cate Shortland mentre la sceneggiatura è firmata Jac Schaeffer, con un'uscita prevista per il 1 maggio 2020.

Per altri approfondimenti scoprite quando dovrebbe arrivare il primo trailer.

FONTE: Comingsoon
Quanto è interessante?
3